Live Sicilia

l'intervento

Dehor in piazza Duomo, Cifa:
"Occorrono regole precise"

Catania, Dehoes, piazza duomo, Politica

Il presidente Benincasa chiede all'amministrazione di regolamentare il settore.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - In questi giorni si è accesa, soprattutto via social, una polemica che riguarda l’installazione di dehors in alcune parti della città e il rilascio delle concessioni per il suolo pubblico: botte e risposte che hanno visto scendere in campo anche la sovrintendenza che ha bloccato l’installazione di alcuni di essi proprio in piazzaDuomo, davanti palazzo dei Chierici. “Come Cifa - dice Gaetano Benincasa, segretario provinciale - non ci interessano le polemiche ma semplicemente analizzare quanto sta accadendo perché temiamo che possa crearsi un precedente che può davvero mettere in ginocchio un settore che in estate trova un attimo di respiro: non dimentichiamo che questi imprenditori proprio nella stagione estiva danno da lavorare a molti giovani e inoltre rendono vivibile ancor di più il centro storico che diventa attrattivo anche per le migliaia di turisti presenti. Ecco perché occorre essere propositivi in situazioni come queste: anziché finire davanti a un giudice - la cui sentenza potrebbe creare non poche difficoltà agli imprenditori - chiediamo che venga stilato un regolamento preciso e dettagliato che possa servire da vademecum anche per il futuro. Perché l’imprenditoria va stimolata, nel rispetto delle regole: per questo ci appelliamo anche all’amministrazione comunale a non demordere e a impegnarsi a redigere regole chiare per tutti visto che dal passato non ne abbiamo ereditate. Abbiamo avuto dimostrazione come questa giunta stia lavorando per il bene della città: prova ne sia l’ottenimento del ‘Salva Catania’. E allora lavoriamo per salvare la città senza che chi ha governato in passato - rilasciando varie concessioni anche in luoghi non proprio idonei - si lasci andare a sfoghi che servono solo a inasprire gli animi piuttosto che a remare verso una meta comune”.

La Cifa concludendo la sua nota sottolinea come in altre città d’Italia le principali piazze siano adeguatamente attrezzate anche da questo punto di vista: “penso a piazza Navona, a piazza San Marco, alla piazzetta di Capri piuttosto che Ortigia: potremmo citare numerosi esempi. E allora, lasciamo di lato le polemiche e pensiamo davvero al futuro della città”, conclude Cifa.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento