Live Sicilia

plastic free

Dacca sospende produzione
In cento a rischio licenziamento

, Economia

La direttiva europea e la crisi di uno dei gruppi leader della grande distribuzione in Sicilia hanno messo in ginocchio la ditta.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA – La direttiva europea “plastic free” ha fatto la prima vittima in provincia di Catania: il colosso delle materie plastiche Dacca ha sospeso la produzione. Oltre cento lavoratori rischiano di restare disoccupati. Alla base della decisione dei vertici aziendali, c'è anche il calo di vendite che si è acuito con la crisi del Gruppo Abate. Negli ultimi mesi si è scatenato un effetto domino nella provincia etnea, soprattutto nel settore della grande distribuzione.

Fondata nel 1971, Dacca iniziò, da subito, una crescita vertiginosa grazie a una rete di vendita capillare. Negli anni '80 arrivò un vero e proprio boom, con l'espansione commerciale anche in Calabria, Puglia, Lazio e Sardegna. Poi, negli anni '90, Dacca entrò nel settore della grande distribuzione, puntando sull'informatizzazione, ma non è bastato.

Oggi, con la direttiva europea e il cambio dei consumi non è stato possibile riconvertire lo stabilimento. Cento lavoratori rischiano di perdere tutto, mentre un altro pezzo dell'economia catanese potrebbe essere cancellato.

 

 

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento