Live Sicilia

il voto all'ombra dlel'Etna

Giarrusso il catanese più votato
L'ex iena secondo dopo Salvini

, Politica

Superato solo dal vicepremier, il giornalista del M5S trionfa nella sua città.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Primo nonostante le critiche e le polemiche. Ironiche e graffianti quelle degli ex colleghi delle Iene che non hanno gradito l'"uso" e consumo del nome del programma di Italia uno; infuocate e al vetriolo quelledi certa stampa che non ha gradito l'esuberanza dell'ex giornalista."Il mio abbraccio fortissimo va a quelli -specie i giornalisti- che mi hanno attaccato perché ero in svantaggio nel sondaggio virtuale lanciato contro Berlusconi", scrive su Fb Dino Giarrusso, ex inviato del programma Mediaset e oggi nel gabinetto del Ministro dell'istruzione, vola a Bruxelles come candidato più votato d'Italia.

Un primato che strappa anche nella sua città, dove riesce ad ottenere ben 37.514 preferenze, doppiando quasi la seconda candidata più votata, Matilde Montaudo. Un risultato che riesce a far dimenticare, almeno alle latitudini Sud e Isole, il flop del Movimento 5 stelle che, in generale, perde oltre quattro punti percentuali rispetto al voto europeo del 1014.

Tracollo che non si verifica in Sicilia dove, al contrario, il M5S resta primo partito in assoluto. Nonostante il quasi plebiscito per il ministro degli Interni, Matteo Salvini, in assoluto il pi votato all'ombra dell'Etna. Dove però, evidentemente, la Lega non sfonda, tallonata da un Partito democratico quasi al 18% per quanto orfano di Renzi.

Giarrusso vola anche tra i suoi. È lo stesso che lo cristallizza in un post su Facebook.

Sono il più votato d’Italia per il Movimento Cinquestelle, e voglio ringraziare uno per uno i 116.776 siciliani e sardi che hanno scelto di darmi la loro fiducia.

 È una immensa gioia che comporta una enorme responsabilità, sopratutto nel giorno in cui il risultato elettorale negativo del M5S a livello nazionale deve farci riflettere tutti, e farci reagire immediatamente come abbiamo già dimostrato di saper fare. "Vi ringrazio di cuore tutti, davvero: ringrazio i volontari che mi sono stati vicini e mi hanno aiutato in questa incredibile corsa, ringrazio chiunque mi abbia scritto, telefonato, supportato, criticato, consigliato, stretto la mano e votato.

Adesso avrò bisogno di tutti voi per fare bene il mio lavoro a Bruxelles, e per mantenere saldo il rapporto coi territori ed i cittadini, perché sarò portavoce di tutti per cinque anni, e questo è il mio primo dovere. Rimbocchiamoci le maniche ed iniziamo a lavorare per il Movimento, per la Sicilia e per la Sardegna".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento