Live Sicilia

la denuncia

Asfalto al posto del basolato
"Bitumate anche le aiuole"

, Cronaca

Legambiente chiede all'amministrazione che fine abbiano fatto le storiche mattonelle.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Asfalto al posto del basolato lavico. Legambiente invia una nota nella quale segnala come, i
n via Plebiscito, davanti all’ospedale Vittorio Emanuele, siano comparse delle "pecette" di bitume al posto delle basole laviche.

"Per qualche mese sono andati avanti dei lavori che hanno comportato lo scavo del marciapiede storico in basolato di pietra lavica sul lato opposto alla cancellata del presidio sanitario - si legge. Da qualche giorno, finalmente, i lavori si sono conclusi, ma invece di ripristinare il basolato originario, é stata stesa una colata di bitume che cozza come un pugno in un occhio con il restante marciapiede e che ha asfaltato anche gli stalli in cui dovrebbero essere alloggiati gli alberi che ci eravamo riproposti di piantumare nel prossimo mese di novembre per il progetto "100 alberi per Catania".

Ci chiediamo che fine abbiano fatto le basole laviche che prima erano in posa e perché non sia stato ripristinato lo stato originario del marciapiede, come sarebbe d’obbligo. Forse si tratta di un ripristino solo momentaneo? Ce lo chiediamo perché le basole laviche sono patrimonio pubblico, appartengono al Comune e quindi a tutti i cittadini e non possiamo tollerare che si sfregi così una delle vie più antiche e rappresentative di Catania che, invece di essere tutelata, viene lasciata alla mercé di chiunque e “vandalizzata” ogni giorno.

Il Comune e nello specifico la Direzione Lavori pubblici e quella Manutenzioni dovrebbero essere al corrente di tale situazione e quindi ci attendiamo da loro una risposta insieme ai tanti cittadini che ci hanno fatto la segnalazione e che alla nostra associazione si rivolgono per avere tutela dell' ambiente e dei beni pubblici e che hanno visto prodigarci per rendere la via Plebiscoto piu' bella e piu' vivibile. Coltiviamo la speranza speranza che il rattoppo sia solo momentaneo. Nel caso contrario, invece, sarà necessario individuare le responsabilità e procedere al ripristino dei luoghi".

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento