Live Sicilia

l'iniziativa del Sap

"Raccontando... non si dimentica"
Forti emozioni al Memorial Day

, Cronaca

Lo spettacolo "Arte Musica e Memoria".

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Anche quest’anno, il SAP Catania ha voluto ricordare le vittime della mafia, del terrorismo e del dovere catanesi o che hanno donato la vita per questa città, organizzando per i ragazzi delle scuole Pitagora di Misterbianco e Paolo Vasta di Acireale, uno spettacolo dal titolo “Arte Musica e memoria”. Nella la sala “Filippo Raciti” del X Reparto Mobile di Catania, oltre 200 persone, tra cui i familiari degli eroi della nostra città, hanno assistito all'evento presentato dalla giornalista Laura Distefano e che ha visto esibirsi i ragazzi dell’orchestra “Musica insieme a Librino” guidata dalla maestra di violino Valentina Caiolo.

Momenti di forte commozione si sono vissuti durante la magistrale lettura delle biografie delle vittime da parte dell’attore David Coco e dei successivi interventi sul palco dei familiari. “Nell’aria non volava una mosca - dice Giuseppe Coco, segretario provinciale del Sap - i ragazzi delle scuole ascoltavano i racconti di quelle storie sapendo che era tutto vero, non si trattava di un film. Voglio ringraziare i familiari di Giovanni Lizzio, Filippo Raciti, Maria Grazia Cutuli, Ninni Cassarà, Beppe Montana, Pippo Fava, Francesco Vecchio, Salvatore Lizzio, Giorgio Grammatico, Dario Ambiamonte, Antonino Copia e Giuseppe Attanasio - prosegue Coco - che ci hanno autorizzato a raccontare quei terribili momenti condividendo quello che da sempre è il pensiero del Sap e cioè che raccontando 'Non si Dimentica'".

Altro momento di forte intensità è quello regalato dall’interpretazione dell'attore Roberto Disma, del monologo “Lezioni sulla Mafia” di Pippo Fava. “Abbiamo pensato di chiudere la giornata dedicata all’esercizio della memoria e dunque congedare i ragazzi delle scuole con la colonna sonora del film “ La Vita è bella” perché - conclude Coco - è questo il nostro messaggio: combattere per la vita e tenere nel cuore chi per noi l’ha sacrificata”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento