Live Sicilia

il caso

Forza Italia, non tutti fuggono
Puglisi: "Occorre riflessione"

, Politica

Il sindaco di Linguaglossa, molto vicino al collega e amico Salvo Pogliese, a differenza di altri primi cittadini, prende tempo.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Quarantotto ore di tempo. Tanto si è preso il sindaco forzista di Linguaglossa per decidere se seguire o meno il collega e amico Salvo Pogliese. Una scelta sofferta, quella del primo cittadino del comune pedemontano, che lo stesso non nega, anzi tenta di spiegare, evidenziando come la questione non sia affatto di poco conto. "Occorre riflettere - afferma. Oggi siamo noi la classe dirigente di questo partito e mi chiedo quale possa essere l'alternativa. Fratelli d'Italia? La Lega?" - si chiede.

Prima di sottolineare il suo accordo con le motivazioni che hanno spinto il sindaco Pogliese, "quello che dice è vero e nessuno lo può nascondere - ammette - ma la scelta di andare via da Forza Italia non può essere legata alla mancata candidatura di Giovanni La Via, che è un buon amministratore, è stato un ottimo eurodeputato, ma non fa parte del nostro gruppo. Certo, non sono per restare e subire - chiosa il sindaco Puglisi - ma credo occorra una scelta più meditata. Stamattina ho incontrato l'assessore Falcone e altri politici che sono i miei riferimenti, e vedremo cosa fare. Mi prendo 48 ore di tempo - conclude - per fare la scelta che possa essere migliore per la Sicilia".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento