Live Sicilia

L'ANALISI

Europee, Stancanelli con la Meloni
E Diventerà bellissima lo ‘processa’

stancanelli, diventerà bellissima, europee, meloni

La decisione di Raffaele Stancanelli di concorrere alle elezioni Europee in lista con FdI apre una resa dei conti.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Si temeva che gli stracci potessero volare e così è andata. La decisione di Raffaele Stancanelli di concorrere alle elezioni Europee in lista con FdI apre una resa dei conti che forse era attesa da tempo all’interno di Diventerà Bellissima. L’auto-sospensione dal movimento che lui stesso aveva contribuito a fondare in vista dell’elezione di Nello Musumeci a governatore della Sicilia, non sterilizza la convocazione degli organi disciplinari interni, semmai anticipa uno strappo difficile da evitare. “Ci sono gli organi statutari che decideranno in merito – riferisce con voce pacata a LiveSicilia Gino Ioppolo, coordinatore dei gialloblù –  Penso che, con la sua auto-sospensione, abbia voluto anticipare una decisione che, come sa bene il senatore Stancanelli, sarebbe comunque arrivata”.

Nello Musumeci non vuole entrare direttamente in una contesa dove, oltre al politico, c’è tantissimo dell’umano. Ma quella con Stancanelli è una crisi a tappe, che arriva da molto lontano: stando ai boatos, la prima risalirebbe a un anno fa, quando l’ex sindaco di Catania fu candidato al Senato sempre per FdI; la seconda, quando decise di aderire ufficialmente al gruppo post-missino a Palazzo Madama; la terza – coram populo – durante i lavori del secondo congresso di Diventerà Bellissima, celebrato il 24 febbraio scorso nel Catanese.

Probabilmente a Raffaele Stancanelli la linea della neutralità dettata da Musumeci in persona in vista del voto europeo stava (e sta) assai stretta. Da lì una protesta clamorosa e la decisione di astenersi dal votare il documento finale, siglando l’unica defezione congressuale. “Col senno di poi, la sua posizione oggi è più spiegabile – dice ancora Gino Ioppolo – Non possiamo immaginare che nasca dal nulla o sia figlia degli ultimi giorni”. Un’uscita piccata. “E perché? – insiste – La logica della politica ci induce a pensare questo. Addirittura una candidatura? Al congresso non si era parlato di questo”.

Il dossier Stancanelli da qui a breve sarà nelle mani dei probiviri del movimento, che dovranno definire quali siano i limiti effettivi della doppia appartenenza. “Al momento stiamo parlando di un’autosospesione, non di un’espulsione”, precisa Ioppolo, palesando la volontà di non recidere i rapporti. Sul versante politico però lo stesso Ioppolo tiene la barra dritta: “Non sarà la sua candidatura a far rivedere la decisione del congresso – dichiara il coordinatore dei gialloblù – Nessun dubbio che sia un uomo di destra, come lo sono in tanti all’interno del movimento. Ma per affermarlo non bisogna essere per forza candidati. In ogni caso – conclude – gli auguro buona fortuna”.

Riannodando il filo. Se Diventerà Bellissima è fuori della partita per le Europee, Fratelli d’Italia deve definire gli ultimi dettagli in prima della presentazione delle candidature. Di certo c’è che il disimpegno di Musumeci, ha impedito che si realizzasse quello che secondo alcuni insiders era il sogno dell’ex sindaco di Catania: inserire in un unico contenitore, non solo gialloblù ed FdI, ma anche gli autonomisti di Raffaele Lombardo. Concluso l’accordo con gli ex Mpa, da decidere resta soltanto il nome del loro candidato. Pare più accreditato quello di Innocenzo Leontini, anche se l’ipotesi Carmelo Pullara non pare essere ancora tramontata. Da individuare c’è anche la quota da attribuire alla Sardegna. Archiviata la candidatura dell’assessore al Turismo Sandro Pappalardo, di certo c’è che Giorgia Meloni sarà capolista, a seguire la candidata identitaria Carolina Varchi, ovviamente Raffaele Stancanelli e Francesco Scarpinato. Tra le incognite, resta aperto il nodo Messina. Le indiscrezione dicono che a riempire quella casella ci sarà una donna: la papabile è la deputata regionale Elvira Amata.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento