Live Sicilia

il processo ordinario

Il fortino dello spaccio di erba
Appello Colomba: la sentenza

spaccio catania, via colomba catania, fratelli crisafulli catania

Ridotte le pene per due imputati. Per il resto confermato il verdetto del Tribunale.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Sentenza riformata solo per due imputati, per il resto il verdetto del Tribunale è stato confermato. Questo l'epilogo del processo di secondo grado scaturito dall'inchiesta Colomba che nel 2014 permise di disarticolare una florida piazza di spaccio di marijuana. Oltre 40 le persone che finirono in manette. La Corte d'Appello di Catania, presieduto dal giudice Pivetti, ha battuto il martelletto. Le uniche pene che hanno subito delle riduzioni sono quelle di Maurizio Crisafulli condannato a 11 anni e 3 mesi (in primo grado erano stati 11 anni e 8 mesi) e Mirko Gravino invece a 10 anni e 3 mesi (11 anni e 2 mesi quelle del Tribunale), difesi entrambi dall'avvocato Pino Ragazzo. Per gli altri imputati la sentenza è stata confermata. A partire da Francesco Anastasi, assistito dall'avvocato Enzo Merlino, che al termine del processo di primo grado era stato condannato dal Tribunale a 11 anni e 2 mesi. Completano la lista Davide Botta, 11 anni e 2 mesi, Concetto Questorino, 3 anni e 11 mesi, Mario Vinci, 11 anni e 2 mesi.

Nel corso del dibattimento di secondo grado ha risposto alle domande della Pg Sabrina Gambino il collaboratore di giustizia Sebastiano Sardo, conosciuto come Occhiolino o Sceicco. Il pentito aveva rapporti privilegiati e strettissimi con i fratelli Crisafulli ritenuti i promotori della piazza di spaccio di via Colomba. Quella stradina di San Cristoforo era stata trasformata in un vero take away della droga che fruttava nel weekend anche di 10 mila euro. Le telecamere piazzate all'epoca dalla Squadra Mobile hanno documentato decine e decine di cessioni: file di auto di clienti pronti a pagare per una stecca di erba. Il processo si è diviso in due tronconi: il filone abbreviato è già passato al vaglio della Corte di Cassazione. 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento