Live Sicilia

la sentenza del Gup

Quella notte di sangue al Fortino
Guzzetta condannato a 16 anni

omicidio catania, enzo valenti ucciso, catania omicidio fortino, danilo guzzetta condannato

Enzo Valenti (nella foto) è stato ucciso il 20 dicembre 2017.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - C'è un intero quartiere che non vuole dimenticare Enzo Valenti, il giovane ucciso nel 2017 pochi giorni prima della vigilia di Natale in piazza Palestro. Due murales in due punti diversi della città dedicati alla vittima, oltre ad una canzone neomelodica. Ferite che non si rimarginano. Per gli amici di Enzo quella notte di sangue al Fortino ha rappresentato una tragedia immane. Aveva appena 21 anni quando è stato raggiunto da due colpi di revolver. Era il 20 dicembre. Enzo Valenti e Danilo Guzzetta avevano un appuntamento per discutere e cercare di risolvere una questione personale e sentimentale.

In un primo momento Guzzetta cerca di sfuggire ai poliziotti della Squadra Mobile che lo cercano già poche ore dopo l'omicidio. Poi la tensione nel quartiere fa ragionare il giovane che decide di costituirsi.

Danilo Guzzetta



Oggi è arrivata la sentenza. Il Gup Giovanni Cariolo ha condannato Guzzetta a 16 anni e otto mesi di reclusione. La richiesta del pm Fabrizio Aliotta era stata di 16 anni. Il giudice ha escluso l’aggravante dei motivi futili, ma non ha concesso le attenuanti generiche. Ed è su questo punto forse, ma bisognerà attendere le motivazioni, che si concentrerà il ricorso dell'avvocato Mario Pavone, difensore del giovane imputato.

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento