Live Sicilia

Estorsione

Regalo di natale al clan
Sarà sentita la vittima

VOTA
0/5
0 voti

estorsione al meccanico, estorsione mazzaglia processo, catania mazzaglia processo
CATANIA - Si procederà con il rito abbreviato condizionato. La difesa di Salvatore Mazzaglia, uomo di spicco della squadra di Mascalucia di Cosa nostra, ha insistito davanti al Tribunale di Catania nella richiesta del rito alternativo condizionato all'escussione della parte offesa dopo che era stata rigettata dal Gup e questa volta l'istanza è stata accolta. Il processo, dunque, è stato rinviato al prossimo 20 giugno per l'esame del meccanico di Nicolosi che avrebbe versato una sorta di 'regalo di natale' al clan Santapaola di 500 euro ogni anno.

L'inchiesta è partita a seguito delle dichiarazioni del collaboratore di giustizia, Salvatore Bonanno che per un periodo avrebbe avuto in mano la lista delle estorsioni, dove sarebbe stata indicata anche l'officina di Nicolosi. Le indagini della Squadra Mobile portarono a ricostruire il puzzle dell'attività illecita e di individuare i protagonisti. Gli altri imputati, Angelina Puglisi, moglie di Mazzaglia, Mirko Pompeo Casesa e Aldo Pappalardo stanno affrontando il rito abbreviato secco.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php