Live Sicilia

manutenzioni

Scaduto contratto con la ditta
Ricotta: "Vergognoso ritardo"

, Politica

Dall'amministrazione assicurano però che il bando è stato predisposto e che la gara dovrebbe celebrarsi a breve.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - A partire dal 10 Marzo 2019 il contratto con la cooperativa Simis, composta da 40 operai specializzati, è scaduto. È la denuncia della consigliera di opposizione, Francesca Ricotta, esponente di Catania 2.0, gruppo che in aula fa riferimento al deputato regionale del Pd, Luca Sammartino. "La cooperativa ha fino ad oggi assicurato al Comune di Catania, tramite la manodopera del suo personale specializzato, numerosi servizi di manutenzione tra cui il funzionamento delle fontane ornamentali, interventi di manutenzione edilizia (cornicioni, ballatoi, caditoie), manutenzione riguardante il rischio folgorazione alle scuole, agli impianti sportivi ed a tutti gli edifici comunali - scrive la Ricotta. Interventi che, a partire dal 10 marzo, non sono più assicurati a nessuna delle strutture poiché il contratto con la società sarà scaduto e l’amministrazione non ha proceduto alla pubblicazione del nuovo bando per il 2019".

Con la conseguenza, secondo la consigliera, del blocco delle manutenzioni. "Tenuto in considerazione che il comune e le società partecipate non hanno in organico operai specializzati che possano essere destinati a tali mansioni di manutenzione, tali servizi essenziali per i cittadini e per la loro sicurezza verranno interrotti - sostiene, parlando di atteggiamento "vergognoso". "Riteniamo assurdo - prosegue - che questo bando non sia ancora stato pubblicato e che a causa di questo inspiegabile ritardo, la sicurezza dei cittadini che quotidianamente frequentano impianti sportivi comunali, scuole ed edifici comunali sia messa a rischio. Riteniamo altrettanto vergognoso che l’amministrazione non si preoccupi dei 40 lavoratori della cooperativa Simis, la quale sta attivando la procedura di licenziamento dei dipendenti poiché non ha ricevuto notizie precise in merito ai tempi di pubblicazione del bando da parte del comune di Catania.

Non possiamo permettere che le nostre scuole, i nostri impianti sportivi e gli edifici comunali siano dei luoghi insicuri e pericolosi, non possiamo essere complici del licenziamento di 40 operai in una città dove l’emergenza sociale cresce ogni giorno di più. Pertanto - conclude - in Consiglio comunale chiederemo spiegazioni e soluzioni all’Amministrazione in merito a questa vicenda".

Dall'amministrazione assicurano però che il bando è stato predisposto e che la gara dovrebbe celebrarsi a breve.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento