Live Sicilia

Riposto

Badante deceduta in casa
Indagato il convivente

VOTA
0/5
0 voti

carabinieri, indagine, riposto, Cronaca
RIPOSTO. Nuovi sviluppi nelle indagini sulla morte della 44enne polacca Ewa Danuta Trebacz, rinvenuta priva di vita sabato notte all'interno di un'abitazione degli alloggi popolari tra via Veneto e via Etna a Riposto. Il pubblico ministero Antonino Fanara ha iscritto nel registro degli indagati per omissione di soccorso con aggravante della morte il 71enne Carmelo Caruso, convivente della vittima. Domani mattina sarà conferito l'incarico per l'esame autoptico al medico legale Angelo Montana e quasi sicuramente domani stesso si svolgerà all'obitorio del Policlinico di Catania l'accertamento tecnico non ripetibile. Stando ad una primissima ricostruzione dei fatti la vittima, che lavorava come badante, sarebbe stata trovata morta dal convivente. Sarebbe stato lui a chiedere l'intervento dei soccorsi. Il medico legale, durante l'ispezione cadaverica, non avrebbe rilevato tracce di morte violenta, riconducendo il decesso a cause collegate all'abuso di alcol, dipendenza che la accomunava al convivente. Ma dall'ispezione sembrerebbe emerso che il decesso della donna sia avvenuto molto prima della richiesta di soccorsi da parte di Caruso. Solo l'autopsia potrà determinare con esattezza ora e causa della morte. Intanto si attendono anche i risultati degli esami compiuti dai carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando provinciale di Catania, che domenica scorsa hanno svolto un accurato sopralluogo nell'appartamento, poi sottoposto a sequestro. Disposto anche il sequestro del telefono cellulare dell'indagato.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php