Live Sicilia

ondata di gelo

Emergenza neve nel Catanese
Disagi, auto in panne e incidenti

Catania, emergenza, neve, Cronaca

Decine gli interventi dei Vigili del Fuoco. Salvato gruppo scout sorpreso da una tormenta.  Scuole chiuse lunedì a Randazzo, Bronte e Maletto.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Un gelido, disagiato risveglio. È quello che stamani hanno avuto molti cittadini della provincia di Catania dove ieri ha nevicato intensamente.  FOTO 

Non solo lungo i finachi dell'Etna, dove le nevicate sono state anche a bassa quota, ammantando di bianco i paesi che si trovano lungo i fianchi del vulcano,  ma anche la zona dell'acese e le aree più interne. Numerosi gli interventi per auto in panne, così come gli incidenti causati dal ghiaccio in carreggiata. Nei Comuni del versante Nord dell'Etna, la neve ha raggiunto il mezzo metro nel corso della notte. Il sindaco di Maletto ha stabilito la chiusura delle scuole per lunedì e martedì. A Bronte e Randazzo saranno chiuse lunedì.

A Mascali, un gruppo di esploratori scout Cngei di Riposto impegnato in un campo nella zona di Montargano (casa Betania) è rimasto bloccato questa mattina sulla via del ritorno poichè sorpreso da una tormenta di neve. In soccorso degli scout, la protezione civile comunale intervenuta con un proprio mezzo che ha accompagnato gli esploratori in difficolta sino alla piazza di Puntalazzo attraverso un servizio navetta. Alle operazioni ha preso parte anche il sindaco di Mascali Luigi Messina, con il supporto del funzionario comunale ing.Michele Spina e Sebastiano Di Prima, dell’ufficio tecnico.

Frattanto a Puntalazzo proseguono le operazioni di rimozione della neve che si è depositata copiosamente sulla strada. La Città Metropolitana di Catania in stretto contatto con l’amministrazione comunale, ha incaricato una ditta esterna che è tutt’ora impegnata nella messa in sicurezza delle strade. Le operazioni vengono coordinate dal geom. Platania con la supervisione del sindaco Luigi Messina presente sui luoghi.

Imbiancata anche Caltagirone (cronaca di Francesco Scollo). Una spessa coltre di neve si è adagiata nella notte nella città dei tre colli. Caltagirone, come non succedeva da qualche anno stamattina ha assaporato il piacere di assistere ad uno spettacolo poco frequente ma molto suggestivo. Social invasi da foto e video ma le condizioni sebbene in miglioramento hanno causato non pochi disagi.

Lunghe code all’ingresso ed all’uscita della città e strade del tutto impraticabili nel centro storico sono la conseguenza della nevicata che iniziata dopo le 3 circa della notte è continuata a fasi alterne sino alle 9 di stamattina. Vigili del Fuoco, Polizia Municipale e uomini della Polizia di Stato e Carabinieri, stanno dando supporto alla viabilità. Non si registrano al momento incidenti di particolare gravità ma sono numerose le auto che, a causa del ghiaccio e della neve sono rimaste in panne. Registrti incidenti a Bronte e sulla Catania Messina.

Per la giornata di oggi sono previste ulteriori precipitazioni a carattere nevoso motivo per il quale, da parte degli organi si pubblica sicurezza viene consigliata massima prudenza e se possibile di ridurre il più possibile l’uso delle autovetture. Le temperature ancora in calo, secondo le previsioni, toccheranno nella città di Caltagirone un picco negativo di -5 gradi nella prossima notte.

Le intense nevicate sono il risultato dell'ondata di gelo artico che ha investito anche il sud Italia,  ma che, secondo gli esperti meteo, dovrebbe attenuarsi già dalle prossime ore. Dopo l'Epifania le temperature dovrebbero alzarsi di qualche grado.

La Comunità di sant'Egidio rilancia l'appello per il sostegno ai senzatetto. "L’emergenza freddo solleva forte preoccupazione per la vita di chi vive in strada e per le tante persone che non hanno riscaldamenti a casa, particolarmente per gli anziani. L’amicizia forte che unisce la Comunità di Sant’Egidio e la Comunità islamica di Sicilia si concretizza ancora una volta nel guardare con affetto alla vita di chi è in difficoltà pertanto, insieme, affrontano anche questi giorni di emergenza climatica. A Catania saranno due i punti di raccolta di coperte, piumoni, thermos, sacchi a pelo: La Grande moschea della Misericordia, sita in Piazza Cutelli e la sede della Comunità di Sant’Egidio, sita in via Castello Ursino 4.

Da ieri e per tutta la prossima settimana proseguirà il monitoraggio delle persone che vivono per strada, garantendo loro bevande calde, cibo ed effettuando la distribuzione dei beni raccolti. Kheit Abdelhafid, Presidente della Comunità islamica di Sicilia, dichiara: “Difronte questa emergenza non ci sono differenze culturali e religiose, ma piuttosto troviamo ciò che ci unisce: l’amicizia tra noi ed il servizio ai più bisognosi.” Gli fa eco Emiliano Abramo, responsabile della Comunità di Sant’Egidio: “Ancora una volta l’amicizia che ci lega con la Comunità islamica di Sicilia da frutto per gli altri. E’ il bel volto delle religioni che testimoniano la loro presenza tra la vita dei più bisognosi e di chi è in difficoltà.”

Tanti gli interventi dei Vigili del Fuoco. Dalla serata di ieri ad oggi, sono stati portati a termine oltre 30 interventi di soccorso per automobilisti in difficoltà o finiti fuori strada dopo aver perso il controllo del proprio veicolo, o coinvolti in incidenti stradali a causa del manto stradale ghiacciato o ricoperto di neve. In nottata sono state soccorse anche persone che non riuscivano ad uscire dalla propria abitazione a causa della neve. Il territorio della provincia più colpito risulta essere quello di Calatabiano, Linguaglossa, Zafferana, Santa Venerina, Acireale, Mascali, Piedimonte Etneo, San Pietro Clarenza, Ragalna, Biancavilla, Santa Maria di Licodia. In corso ad Adrano un intervento della squadra del locale distaccamento dei Vigili del fuoco per un incidente stradale autonomo di un autorticolato che trasportava una gru e che si è ribaltato in via Solicchiata, in corrispondenza dell'imbocco della SS121 in direzione Catania.

In mattinata è stato attivato anche il Centro di Coordinamento dei Soccorsi presso la Prefettura di Catania.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento