Live Sicilia

Teatro

Bellini, programmato
incontro a Palermo

, Economia

Il sindacalista Trovato (nella foto): "Parleremo prima di tutto dei precari".

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Si parlerà del teatro Bellini il prossimo 18 dicembre a Palermo. Per quella data è stato programmato un incontro con l’Assessore allo sport, turismo e spettacolo Sandro Pappalardo e le sigle sindacali.  "In quell’incontro porteremo le nostre richieste", afferma Gianluca Patanè, segretario generale della SLC CGIL. "La problematica dei precari innanzitutto che hanno diritto all’assunzione secondo la legge Madia e nello stesso tempo le problematiche legate all’ente lirico come ad esempio gli stanziamenti regionali”.

Il teatro Bellini ha ricevuto nel 2018 dodici milioni di euro. A fronte di uno stanziamento iniziale di 9 milioni che sarebbe servito, a stento, per pagare gli stipendi dei dipendenti. “In una situazione del genere programmare le stagioni diventa molto difficile se non impossibile – continua Patanè – considerando anche la situazione di dissesto del comune etneo. Esporremo in Regione le nostre proposte per il concerto di Capodanno e l’organizzazione del Festival Belliniano”.

Il sindacalista della SLC CGIL Giovanni Trovato, responsabile dell’apparato tecnico del teatro Massimo Bellini, lancia la sua idea per organizzare e rilanciare l’ente lirico senza gravare sulle casse, già vuote, del Comune: “L’intervento della Regione potrebbe servire da salvagente per l’organizzazione del concerto di Capodanno ed evitare la fine del festival Belliniano”.

Secondo il sindacalista sarebbe importante "riuscire a creare una rete" capace di creare un cartellone che sia da volano per attrarre turismo culturale. "Un teatro lirico proiettato nel 2019”, aggiunge. "La somma che servirebbe per dare nuovo slancio alle manifestazioni che altrimenti non potrebbero essere organizzate è vicina ai 2 milioni di euro".

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento