Live Sicilia

PROGRAMMA "MARCO POLO"

L'università di Catania apre
le porte agli studenti cinesi

Catania, cinesi, università

Il rettore Francesco Basile li ha ricevuti in rettorato insieme con le delegate alla Internazionalizzazione Maria Alessandra Ragusa (ambito scientifico) e Renata Rizzo (ambito bio-medico).

VOTA
0/5
0 voti

Catania - L'università di Catania apre per la prima volta le porte a studenti cinesi nell'ambito del programma Marco Polo. Per dieci mesi, infatti, Zhao Yun, Wang Xiaozhou, Liu Haining e Yin Hao, tutti originari della citta' di Qing Dao, provincia di Shan Dong nel nord della Cina, frequenteranno il corso propedeutico di lingua italiana della Scuola di Lingua e Cultura italiana per stranieri diretta dalla professoressa Sissi Sardo e successivamente si immatricoleranno ai corsi di laurea triennale in Informatica e in Economia aziendale. Il rettore Francesco Basile li ha ricevuti in rettorato insieme con le delegate alla Internazionalizzazione Maria Alessandra Ragusa (ambito scientifico) e Renata Rizzo (ambito bio-medico).

"L'università di Catania - ha affermato il rettore - sta puntando forte sul programma Marco Polo in virtu' dell'attenzione che le strutture didattiche e scientifiche dell'Ateneo mostrano verso l'area geografica e culturale dell'Asia orientale e meridionale e, in particolare, verso la Cina e, inoltre, siamo disposti ad ampliare il numero dei posti disponibili nei corsi di laurea per studenti cinesi".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento