Live Sicilia

ALLA MONDADORI

“Ho visto cose” di Alberto Pierobon
La presentazione a Catania

Catania, libro, pierobon

Assieme all’autore, interverranno  i giornalisti Antonio Condorelli (Live Sicilia), Mario Barresi (La Sicilia), Natale Bruno (la Repubblica). Modera: Fernando M. Adonia.

VOTA
0/5
0 voti

Catania - Presentazione del libro “Ho visto cose” di Alberto Pierobon (manager pubblico e assessore Regione Sicilia all’Energia) venerdì 9 novembre, alle ore 18.00, nei locali della Mondadori store di piazza Roma. Assieme all’autore, interverranno  i giornalisti Antonio Condorelli (Live Sicilia), Mario Barresi (La Sicilia), Natale Bruno (la Repubblica). Modera: Fernando M. Adonia. Il saggio, pubblicato da Ponte alle Grazie, e scritto a quattro mani con il giornalista del Fatto quotidiano Alessandro Zardetto, è il racconto autobiografico di Alberto Pierobon. Il sottotitolo chiarisce il contenuto, “Tutti i trucchi per rubare inItalia raccontati da un manager pubblico”. Un racconto crudo, a tratti doloroso, sul sistema Paese. “Fiumi di denaro pubblico spariscono ogni giorno – riporta la quarta di copertina – Un insider rivela per la prima volta come e a favore di chi”.

 

Per la prima volta, un manager pubblico racconta da insider il mondo della pubblica amministrazione, senza tralasciare quello delle imprese private, e svela i trucchi più articolati per intascare i soldi della comunità: appalti truccati, mazzette, dati di bilancio manipolati, fino a scavare nell’universo dei rifiuti, dove le truffe ai danni dei contribuenti toccano vette inimmaginabili. Alberto Pierobon – consulente pubblico di lunga esperienza e oggi a capo di un assessorato, quello all’Energia, delicatissimo – racconta il suo percorso nella zona grigia del nostro mercato, in cui pubblico e privato si incrociano e manager blasonati ottengono prebende da capogiro costruite su risultati inesistenti, contribuendo ad alimentare lo stillicidio di una crisi che sembra non avere fine. Ho visto cose è un viaggio nell’Italia che non vuole cambiare, quella dei sotterfugi, delle collusioni, dove pochi alti papaveri si tengono aggrappati gelosamente al loro posto e gli imprenditori onesti fanno fatica a risalire la china, osteggiati in tutti i modi possibili. Personaggi al limite dell’assurdo che agiscono in barba a qualsiasi vincolo morale o ambientale, alla ricerca frenetica di un altro limone da spremere, nella baldanzosa certezza dell’impunità garantita da una burocrazia giuridica farraginosa e distratta. Un libro coraggioso, diretto, tristemente vero, frutto di decenni di esperienza, di battaglie contro i mulini al vento e di bruschi voltafaccia, tutto in nome del dio denaro.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento