Live Sicilia

Mafia a Paternò

Assalto, inchiesta chiusa
Tra indagati il pentito Assinnata jr

catania mafia paternò, mafia a paternò, Cronaca

Sono dodici gli indagati. I NOMI.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - "Domiciliato presso il Servizio Centrale di Protezione". Una frase che ha un significato ben preciso: definisce lo status di collaboratore di giustizia. La frase si trova accanto al nome di Domenico Assinnata, classe 1990, uno dei dodici a cui in questi giorni è stato notificato l'avviso di conclusioni delle indagini dell'operazione Assalto. Inchiesta che ha disarticolato la forza militare del clan Assinnata di Paternò, referente della famiglia Santapaola-Ercolano. Una forza dimostrata anche con quel famoso inchino delle varette di Santa Barbara di cui Mimmo Assinnata, nipote del boss Domenico e figlio di Salvatore, è proprio il protagonista.

Una notizia, quella della decisione del giovane boss di intraprendere il percorso di collaborazione, che nella cittadina all'ombra del Castello Normanno si era già diffusa da diverse settimane. Ma che con questo atto firmato dai due pm titolari dell'inchiesta, Andrea Bonomo e Valentina Sincero, diventa ufficiale.

Tanti i segreti della mafia che il giovane rampollo della famiglia Assinnata potrebbe raccontare ai magistrati. Rivelazioni che potrebbero diventare importanti input investigativi per diverse inchieste sulle organizzazioni criminali operanti tra Paternò, Adrano e Biancavilla. I boss del triangolo della morte non dormono sonni tranquilli, insomma.

Inchiesta chiusa dunque. L'avviso di conclusione indagini è stato notificato, oltre che a Domenico Assinnata, ad altri undici indagati: Rocco Anello, Salvatore Alex Anastasio, Samuele Cannavò, Francesco Iannino, Marco Impellizzeri, Erminio Laudani, Gaetano Laudani, Rosario Sammartino, Marco Giuseppe Sciacca, Ivan Gianfranco Scuderi e Cristian Terranova.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento