Live Sicilia

partecipate

Bellavia presidente dell'Amt
I trasporti a Diventerà Bellissima

amt, Catania, Giacomo Bellavia

Nel consiglio di amministrazione due persone vicine a Forza Italia. Polemico La Rosa: "Scelta politica".

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - L'Amt a Diventerà Bellissima. Si è appena concluso il Cda dell'azienda di trasporto metropolitana che ha scelto come presidente l'avvocato ed ex consigliere comunale, ex An e vicinissimo al movimento del presidente della Regione Nello Musumeci e al senatore Raffaele Stancanelli. Nel consiglio di amministrazione sono stati nominati due personaggi vicini a Forza Italia: Agata Parisi, già candidata al consiglio comunale e vicina all'assessore regionale Falcone e Serena Spoto, avvocato vicino a Dario Daidone.

"Mi fa piacere che il sindaco e l'amministrazione, oltre al mio movimento, abbiano pensato a me - afferma il neo presidente. Mi occupo di diritto societario e commerciale, tutte competenze che metterò a disposizione dell'azienda e della città, che merita n trasporto efficiente". Nei prossimi giorni avverrà il passaggio di consegne. "Mi vedrò con il sindaco e con l'assessore di competenza - continua - per concorda e una linea politica e operativa su un tema centrale e fondamentale come il trasporto e la mobilità". .

Su facebook, intanto, spunta il commiato del presidente uscente, Puccio La Rosa, non senza nota polemica. "Lascio oggi la presidenza di Amt  in ragione della decisione, tutta politica, assunta dal Socio Comune di Catania. Lascio un'azienda risanata con utili di gestione (oltre 1,2milioni di Euro nel 2017 e oltre 1milione di euro già all’uno Ottobre del 2018), con una produzione aumentata dell’8,2% rispetto un anno fa e con la prospettiva di crescere ancora se il proprietario (e unico debitore dell’Azienda) Comune di Catania, a causa del dissesto o di scelte sbagliate, non farà da zavorra. Ho la soddisfazione, ancora, di avere determinato, con il lavoro mio e delle colleghe Mandarano e Di Serio: l’integrazione tariffaria con la Metropolitana; un fondamentale accordo con l’Università di Catania (che consentirà ai 45.0000 studenti dell’Ateneo di viaggiare sui bus con l’iscrizione all’Università e di avere risorse per la ricerca e la formazione grazie ad AMT); il recupero dell’Ex Rimessa degli autobus di Via Plebiscito; l’acquisto di 42 bus (in servizio entro ottobre) e di ulteriori 28 (la gara si concluderà il prossimo 18 Ottobre); la definizione di un essenziale accordo in applicazione del CCNL di categoria con le OO.SS.; due fondamentali Leggi Regionali a favore della Società (di recente con l’art. 68 dell’ultima finanziaria regionale) e moltissimo altro ancora. Ho, soprattutto, l’orgoglio e la soddisfazione di avere salvato una Azienda che, fino ad un anno fa, tutti davano per fallita facendola diventare l’unica nel suo campo in attivo in Sicilia e fra le prime in Italia. Nell’augurare un buon lavoro a chi mi sostituirà è per me doveroso rivolgere un forte saluto a tutto il personale di AMT Catania S.p.A. e ringraziarlo per l’aiuto ricevuto e per i sentimenti di amicizia dimostratimi (che naturalmente ricambio). Buona fortuna AMT, buona fortuna ai suoi lavoratori e buona fortuna alla Città di Catania e ricordiamo tutti che “AMT è la Città che cammina” e che proprio per questo deve essere tutelata. Avv. Puccio La Rosa

La nota sindacale. "La Fast Slm Confsal a nome del segretario regionale Giuseppe Cottone, nel ringraziare l'Avv. Puccio La Rosa per il lavoro svolto in questi mesi alla guida di Amt, Augura un buon lavoro al nuovo Cda ed al suo Presidente Avv. Giacomo Bellavia che oggi è stato nominato in seno ad Amt. Auspicando in una ripresa delle relazioni industriali diamo la nostra completa disponbilità al fine di trovare soluzioni atte a rilanciare definitivamente un'azienda che merita di essere un punto di riferimento per il tpl in Sicilia".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento