Live Sicilia

la manifestazione

Successo di numeri e pubblico
per il SicilyFest a Londra

Catania, londra, SicilyFest, Zapping

Registrate 30 mila presenze e oltre 40 food traders.

VOTA
0/5
0 voti

LONDRA - Quasi 30 mila tra 'londoners', turisti ed 'expat' italiani hanno visitato la Boiler House, storico edificio dell'East London, nei tre giorni del SicilyFest 2018 affollando gli stand degli oltre 40 food traders che hanno offerto il meglio dell'enogastronomia siciliana. Numeri che parlano chiaro: il market pop-opolare dedicato al buon cibo, ai colori e alla creatività della nostra isola, dal 7 al 9 settembre, è stato una grande successo. Una vera e propria celebrazione del 'Made in Sicily' tra arancini, cannoli, pasta, panini con salsiccia, panelle e milza, pistacchio e tantissimi sapori e colori delle tradizioni gastronomiche sicule.

Ma ad aver fatto breccia nel cuore dei londinesi non sono stati solo il cibo, il vino o i drinks dai nomi siculi, ma la cultura siciliana in generale, quella dell'ospitalità, degli assaggi abbondanti e dei sorrisi aperti e genuini. Gli highlights dell'evento sono stati i due show-cooking, seguiti dal tasting, degli Chef siciliani, ma ormai trapiantati a Londra, Carmelo Carnevale, presidente dell'APCI-UK, e Enzo Oliveri, presidente della FIC-UK, che hanno mostrato ai numerosi spettatori come preparare - rispettivamente - un gustosissimo "pani cunzatu" e un profumatissimo cous cous usando solo i prodotti in mostra al SicilyFest.

Grande protagonista anche l'arte con una passeggiata in Sicilia tra le opere di Umberto Gagliano e Lorenzo Ciulla, mentre il dj Jerry Prestigiacomo passava i Tinturia o Battiato e tutta la Boiler House cantava "centro di gravità permanente" nel cuore di Brick Lane. La grande famiglia catanese del PopUpMarketSicily è riuscita così a portare il conosciutissimo calore siculo a Londra contagiando tutti. L'atmosfera dentro la Boiler House è stata accogliente e profumata, difficile da lasciare, un po' come quando si riparte a malincuore, sazi, rilassati e appagati, dopo un soggiorno in Sicilia.

"SicilyFest è stato un grande successo di numeri e pubblico - commenta Sarah Spampinato, founder del PopUp Market Sicily e del SicilyFest - Ormai da 4 anni è diventato uno dei più importanti eventi food a Londra perché riesce a far conoscere la cultura siciliana, non solo culinaria, a persone che avrebbero potuto assaggiare prodotti di qualità solo andando in Sicilia. Noi abbiamo portato un grande pezzo della nostra isola e, come sempre, è piaciuto. Quindi, non rimane che dire: 'Ciao Londra, appuntamento a SicilyFest 2019!"

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento