Live Sicilia

il tentato omicidio a Biancavilla

Colpo di pistola all'addome
Ecco chi è il fermato

biancavilla, catania biancavilla, tentato omicidio biancavilla, Cronaca

Si chiama Riccardo Pelleriti, 23 anni. Il punto sulle indagini dei carabinieri.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Si chiama Riccardo Pelleriti il 23enne accusato di aver sparato un colpo di pistola a un giovane di 21 anni, ora ricoverato in prognosi riservata al Cannizzaro. Il tentato omicidio è avvenuto domenica notte a Biancavilla: una rissa finita nel sangue. Ma tutto era iniziato ad Adrano, dove ci sarebbe stato un incidente tra uno scooter e un'auto.

La Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica ha emesso il decreto di fermo che è stato eseguito dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò e della Stazione di Biancavilla lunedì scorso. Il 23enne avrebbe posto "atti idonei e diretti in modo non equivoco a cagionare la morte di un giovane di anni 21, esplodendogli contro un colpo d’arma da fuoco calibro 7,62x39 “Soviet” detenuta illegalmente, attingendolo all’addome", scrivono gli inquirenti.

"Le cause - argomentano i pm della Dda - sarebbero da ricondurre a una lite scaturita a seguito di sinistro stradale. Il fatto è accaduto sabato sera, intorno alle 22.30, nella zona delle case popolari di via dell’Uva a Biancavilla. Ma il diverbio tra i due è cominciato ad Adrano, a causa di un incidente avvenuto tra uno scooter e un’auto".

Pelleriti, detenuto nel carcere di piazza Lanza, è accusato di tentato omicidio e lesioni.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento