Live Sicilia

La sperimentazione

Taser, altro intervento a Catania
Arrestato molestatore

Catania, taser, Cronaca

La Polizia commenta positivamente i primi risultati della nuova arma in dotazione a Catania.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Dopo quello di Milano, è avvenuto a Catania il secondo risolutivo intervento portato a termine grazie al taser sperimentato dagli uomini della Squadra Volante. Nel pomeriggio di ieri, infatti, all'angolo tra via Vittorio Veneto e Corso delle Province un extracomunitario irregolare e senza fissa dimora, che assieme a un’altra persona stava molestando i passanti mettendo anche le mani addosso ad alcune donne, è finito in manette dopo un rocambolesco inseguimento quando, dopo averlo fermato, gli agenti lo hanno invitato a desistere dalla sua violenta resistenza estraendo e mostrandogli la pistola a impulsi elettrici. Lo rende noto, ricostruendo l'episodio, la Federazione sindacale di polizia di Stato (Fsp Polizia).

"A due giorni dall'avvio della sperimentazione dei taser giungono puntuali i primi buoni frutti di questa importante dotazione - commenta Valter Mazzetti, segretario generale Fsp Polizia - è uno strumento utile ed efficace, che consentirà di tutelare in maniera più calibrata la sicurezza di tutti, pur se, va ribadito a beneficio dei facili detrattori degli strumenti operativi per le Forze dell'ordine, le regole e la procedura per il suo utilizzo sono estremamente restrittive e complesse, più di quanto si possa immaginare".

Il Segretario Provinciale Siap, Tommaso Vendemmia. "La sicurezza del cittadino sicuramente dipende dai tempi di reazione e dall’efficacia di intervento della Polizia, e quella di Catania che naviga tra mille difficoltà, da noi denunciate da tempo, nei tempi di reazione ed efficacia non è seconda a nessuno. La consapevolezza dei poliziotti catanesi, di essere garantiti da supporti individuali personali come il Taser, di recente dotazione, anche se sperimentale in questa città, e quindi in dotazione ad un solo equipaggio denominato “Volante Taser”, sicuramente produce effetti senz’altro positivi e produttivi. Ieri, l’intervento e il conseguente arresto del cittadino extracee, autore di presunte molestie a due donne, ha avuto il primo riscontro operativo e positivo del nuovo strumento in dotazione. Infatti, l’intervento della volante si era complicato con la fuga e poi la reazione fisica verso i poliziotti e solo estraendo la pistola Taser, senza farne uso, ha fatto desistere il malvivente di qualsivoglia reazione. La pistola Taser come già invocata dal SIAP, anche attraverso la Tavola Rotonda sulla legittima difesa svolta in giugno scorso, come prevedibile, ha svolto il compito assegnatoli ovvero il miglior deterrente per far desistere i criminali ad attuare azioni violente, con le conseguenze derivanti, contro poliziotti e cittadini".



/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento