Live Sicilia

la storia

Librino, il sogno, la boxe
La 'vittoria' di Fabiana e Lucia

boxe, catania ring, fabiana musumeci, librino, lucia ayari

Molte volte lo sport è la chiave del riscatto. LA GALLERY

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Pugni pieni di passione, voglia e gioia di vivere. Sono i pugni che tirano al sacco, quando si allenano, Lucia Ayari e Fabiana Musumeci, giovanissime promesse della boxe italiana. Il loro tempio dello sport è a Librino, al Palanitta, dove al primo piano c’è la sede della Boxe Team Catania Ring. Tra le mure di quel palazzetto dello sport che da fuori, ormai da vent’anni, è pieno di erbacce, micro discariche, muri e scale sporche e disastrate, si sono costruiti i sogni di queste due campionesse. Tra le corde e i guantoni Lucia e Fabiana hanno cercato la loro strada e hanno scelto lo sport per seguire il loro percorso di riscatto.

Due storie diverse, ma molto simili.  Due storie legate allo sport, a Librino e alla Boxe Team Catania Ring. Lucia è la campionessa Italiana per la categoria Juniores, Fabiana è stata campionessa Italiana nel 2015. 

“Io ero venuta perché volevo imparare la Zumba – racconta Lucia – e poi invece la Boxe mi ha affascinato”. Lucia, occhi neri, ha quattordici anni ed è già una campionessa, non solo nello sport ma anche nella vita. È riuscita grazie alla boxe a sorridere e lasciarsi dietro i problemi del quartiere. In questi giorni per lei è arrivata la prima convocazione in nazionale.

Ti scruta con i suoi occhi azzurri Fabiana, che racconta: “Io ero venuta perché volevo dimagrire e in effetti non solo sono dimagrita, ma sono diventata campionessa italiana per la categoria 75 chili”. Fabiana non è di Librino, arriva da Belpasso, ma a Librino ci sono tutti i suoi amici e vive il quartiere da sempre. Due giovani donne, due ragazzine che hanno in comune la passione per la boxe, uno sport con un alto tasso di autodisciplina e autostima.

La Boxe Team Catania è una realtà già da 20 anni. Aroldo Donini è il fondatore della società etnea, che ha "sfornato" tanti campioni. Donini cura il Palanitta insieme al coach Antonino Maccarrone e Mario Reitano. “La nostra è una missione e una passione – racconta Donini – abbiamo portato diversi pugili dilettanti verso il professionismo come Danilo D’Agata, Vincenzo Spampinato che dovrebbe essere il prossimo sfidante per il titolo Italiano e Claudio Kraiem un altro astro nascente della boxe italiana”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento