Live Sicilia

minacce

"Dammi 20 euro o ti ammazzo!"
Incubo per un ragazzo in via Etnea

Catania, catania via etnea, minacce in via etnea, Cronaca

Dopo la denuncia il furfante è stato arrestato dalla polizia. Avrebbe minacciato anche una banconista, sempre stamattina.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Un ragazzo passeggiava tranquillamente in via Etnea. All'improvviso un uomo si è avvicinato e gli ha chiesto 20 euro. Il rifiuto però non è servito. Il giovane non lo ha lasciato andare e con tono minaccioso lo ha costretto a seguirlo all'interno di un palazzo. Spaventato lo ha seguito. Una volta dentro il criminale lo ha nuovamente minacciato dicendogli che se non gli avesse consegnato i soldi lo avrebbe ucciso con una pistola, che millantava di avere con se, e aggiungeva di essere affiliato di un clan mafioso.

Impaurito ha consegnato il denaro richiesto e si è allontanato. Poi ha fatto subito la denuncia alla polizia. Le Volanti sono riuscite a rintracciare, grazie alle indicazioni fornite dalla vittima, il furfante in piazza Duomo. Filippo Storniolo è stato condotto in Questura e tratto in arresto per il reato di rapina aggravata.

Nella giornata si è aggiunta un'altra denuncia a carico di Storniolo. "Ulteriori indagini hanno collegato - si legge in una nota della Questura -  la stessa persona ad un altro grave episodio avvenuto nel corso della mattinata. Nello specifico, una giovane ragazza che lavora come banconista presso un noto bar cittadino, ha denunciato di aver subito un’estorsione da parte di un uomo, con le medesime fattezze fisiche dell’individuo arrestato, il quale, dopo essere entrato all’interno dell’esercizio commerciale, con tono di voce minaccioso le ha intimato di consegnargli del denaro in quanto vantava un credito verso l’ex proprietario del locale. Al rifiuto della ragazza, lo stesso, in modo ancor più pressante, afferrandola  per un braccio le ha ribadito di dargli Il denaro, aggiungendo di essere uscito da poco dal carcere e di essere affiliato ad una nota famiglia mafiosa catanese. A questo punto, la giovane donna, fortemente impaurita, ha  consegnato al malfattore la somma di 20 euro.Alla luce delle descrizioni fornite, la ragazza è stata convocata in Questura, dove ha riconosciuto senza ombra di dubbio Storniolo il quale, per tali fatti, è stato denunciato all'autorità giudiziaria".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento