Live Sicilia

ELEZIONI 2018

Bianco chiama a raccolta gli alleati
Quell'avvertimento a Pogliese

bianco, elezioni, indagine, pogliese, risultati, Catania, Politica

Il sindaco, gli assessori e quella frase sul processo a carico del principale contendente per la poltrona di primo cittadino.

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA - Odeon stracolmo per il via alla campagna elettorale di Enzo bianco. Sullo sfondo del palco il logo Catania non si ferma, mentre sul palco  deputati ed ex deputati europei, nazionali e regionali, a raccontare una città “che in 5 anni è cambiata”. Valeria sudano, Concetta Raia, Orazio Licandro, Giovanni Burtone, e ancora Luca Sammartino, Giuseppe Berretta e Michela Giuffrida: tutti a testimoniare “la bontà di un progetto che, partito 5 anni fa, non è ancora giunto al termine”.

"Questa città era al buio e Bianco e l'ha riaccesa", ha commentato Burtone.

Interventi dello stesso tenore anche da parte di Berretta che ha evidenziato come oggi ci siano “segnali di rinascita evidenti, di socialità ritrovata”. "Grazie per quel che è stato fatto - ha detto Berretta. Grazie per l'impegno che Bianco e la sua squadra hanno messo nel risvegliare Catania, ma tutti abbiamo da fare di più affinché Catania non si fermi".

Nonostante le difficoltà, come evidenziato dalla eurodeputato Giuffrida che ha parlato del mestiere di sindaco come il più difficile in assoluto."Chi ci riprova - ha sottolineato - ha una grande forza e un grande coraggio".

Tra la platea in prima fila oltre al sindaco Bianco e agli assessori designati Mannino, Saverino e Costanzo, erano presenti molti esponenti politici, come Luisa Albanella e Giovanni Villari. Tutti a sostenere il progetto di Enzo Bianco, come ha evidenziato anche Luca Sammartino. "Grazie soprattutto ai candidati che si stanno impegnando, grazie alle liste che sono la nostra forza. Abbiamo bisogno di non avere paura di raccontare quello che abbiamo fatto in questi anni. Io sarò con voi e racconterò ai cittadini le cose come stanno".

Un video proiettato in sala ha rappresentato quanto trovato dall'amministrazione bianco nel 2013 e quanto fatto in questi cinque anni in termini di cantieri, lavori avviati, opere pubbliche portate a termine e mostre organizzate. Enzo Bianco subito dopo il filmato è salito sul palco.

"Sono felice - ha detto il sindaco - perché sono con le donne e gli uomini che hanno deciso di scommettersi ancora per catania. Ringrazio tutti gli amici sostenitori e gli assessori che in questi anni hanno lavorato insieme a me, senza i quali non avrei potuto fare nulla".

Bianco ha poi elencato quanto fatto anche in termini economici per Catania, non risparmiando però una bordata al principale competitor Salvo Pogliese. "I nostri candidati hanno firmato una dichiarazione in cui assicurano di non essere nessuno di loro nella condizione in cui si trova Salvo Pogliese. Con noi lui non si sarebbe candidato nemmeno al consiglio di quartiere". Correre per la carica di Sindaco quando si è sotto processo per peculato, secondo Bianco, sarebbe da irresponsabili. "Nel caso in cui fosse eletto sindaco si potrebbe trovare a doversi fare da parte per 18 mesi - ha aggiunto. Non c'è in Italia alcuna città in cui un sindaco condannato per peculato non si sia dimesso. Ci si potrebbe trovare insomma, a dover procedere con nuove elezioni a breve. Ci pensi bene allora - ha concluso bianco – l'onorevole Pogliese".

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento