Live Sicilia

allerta meteo gli aggiornamenti

Emergenza maltempo, la conta dei danni:
"Scuole chiuse, divieto di transito mezzi a 2 ruote"

1 novembre, allagamenti, allerta meteo, Foto, Video, Catania, Cronaca

Invia foto e segnalazioni ad antcondorelli@gmail.com. VIDEO- FOTOTangenziale ovest in tilt, stamani, direzione Siracusa: l'autista di un mezzo pesante ha perso il controllo del camion che ha sbandato, finendo di traverso sulla carreggiata. Un paio i chilometri di fila, anche nella direzione opposta a causa dei curiosi che stanno creando rallentamenti.

 

VOTA
2.8/5
37 voti

Il comitato di Protezione Civile riunito per gestire l'emergenza



 CATANIA - Si cerca di tornare alla normalità a Catania dopo i numerosi disagi causati dal maltempo. Sul fronte della viabilità i disservizi sono ancora numerosi. Intanto prosegue il lavoro degli uomini dell'Anas per rimuovere fango e detriti dalle strade della regione colpite dal maltempo. A causa di allagamenti provocati dalle intense piogge, sull'autostrada A19 ‘Palermo-Catania’ permane la chiusura al traffico, in entrambe le direzioni,  dello svincolo in località Motta Sant'Anastasia, al km 182,500, in provincia di Catania.


A peggiorare la situazione anche un incidente che si è registrato nella Tangenziale di Catania in direzione Siracusa. L'autista di un mezzo pesante ha perso il controllo del camion che ha sbandato, finendo di traverso sulla carreggiata. Un paio i chilometri di fila, anche nella direzione opposta a causa dei curiosi che stanno creando rallentamenti.

I Vigili del Fuoco lavorano senza sosta: sono stati espletati da stamane alle 8.00, 45 interventi dovuti al maltempo, e rimangono in coda circa 100 richieste. Interventi per soccorso a persone in auto in panne, abitazioni allagate ed intonaci pericolanti sono stati svolti in diverse zone della città e della provincia. Squadre del Comando VV.F. di Catania sono attualmente al lavoro per alberi e pannelli e tegole pericolanti, allagamenti in depositi e scantinati.

<p>Via Crociferi</p>



In via Crociferi sabato notte è caduta l'impalcatura del palazzo che per anni ha ospitato l'istituto d'arte.

BIANCO: CHIEDERO' STATO CALAMITA': "Ho immediatamente convocato la Giunta Comunale e abbiamo deciso di chiedere al Presidente della Regione e alla Presidenza del Consiglio dei ministri la dichiarazione di calamità naturale". Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco al termine della riunione dell'Amministrazione e dopo aver parlato telefonicamente con il presidente Rosario Crocetta

TREMESTIERI ETNEO: In merito ai danni subiti dal maltempo che ha flagellato l’hinterland etneo, e nello specifico il territorio comunale, stamane, il Sindaco Santi Rando, assessori e consiglieri coadiuvati dagli operai dell’Agt e dagli agenti della polizia municipale, si sono messi a lavoro per controllare, ripulire e rimettere in sesto le strade comunali. In merito alla emergenza, il sindaco Santi Rando ha dichiarato: “La situazione è già tornata alla normalità: fortunatamente non si sono verificati danni a persone o cose e il piano di Protezione civile grazie alla collaborazione di tutti ha funzionato perfettamente, per cui anche le vie solitamente più critiche del paese hanno retto e sono normalmente percorribili. Anche la Festa dell’Iris e dell’arancino interrotta per il maltempo, è stata spostata, alla prima data utile”.

LA CRONACA DI DOMENICA. Un piano per fronteggiare l'emergenza maltempo, stilato con i rappresentanti della Protezione Civile e una serie di prescrizioni per i cittadini. Il sindaco ha disposto la chiusura delle scuole e degli asili comunali, la chiusura dei parchi cittadini, il divieto di transito per i mezzi a due ruote e il divieto di sosta sotto gli alberi.

"Voglio venire incontro agli imprenditori - spiega Bianco a LivesiciliaCatania - che hanno investito nella partecipazione alla Fiera dei Morti, sospesa per il maltempo, sarà possibile prolungare la permanenza degli stands sino al prossimo fine settimana, domenica compresa".

Il sindaco di Catania Enzo Bianco ha disposto la chiusura del cimitero e della Fiera dei Morti. "La Protezione civile regionale -spiega Bianco a Livesicilia- non ne azzecca una, per stamattina era stato previsto un miglioramento delle condizioni meteo, abbiamo chiuso anticipatamente e consentiremo di prolungare l'apertura della Fiera dei Morti fino a sabato e domenica prossima. Stamattina sono andato di persona a rendermi conto di quello che era successo".

UNIVERSITA' CHIUSA - A seguito della segnalazione di allerta meteo di doppio codice rosso, diramata questo pomeriggio dalla Protezione civile, nella giornata di domani.

LUNEDI' 2 NOVEMBRE - Sono sospese - a titolo precauzionale - tutte le attività didattiche (lezioni, esami, esercitazioni e altro) previste nei dipartimenti dell'Università di Catania e nelle sedi decentrate di Ragusa e Siracusa.

Il soccorso della Finanza



SOCCORSO DELLA FINANZA- Alle ore 13,30 circa, i militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (SAGF) di Nicolosi, allertati dalla Sala Operativa del Comando Provinciale di Catania, hanno tratto in salvo una famiglia di quattro persone rimaste bloccate nella propria auto, dopo aver percorso circa un km dall’uscita dell’autostrada Palermo-Catania, sulla strada provinciale in direzione Motta S. Anastasia. A causa della rottura di un argine, la carreggiata è stata invasa da un torrente che ha costretto la famiglia, vedendo alzarsi il livello dell’acqua fino al cofano del veicolo, a contattare il numero di pubblica utilità 117, per un soccorso immediato. Prontamente gli uomini del SAGF hanno provveduto a mettere in sicurezza gli occupanti del veicolo evitando, in tal modo, che la situazione potesse degenerare.

RIPOSTO- Nota ufficiale del Comune di Riposto. I danni provocati dalla mareggiata della scorsa notte sono pesantissimi. Ci stiamo attivando per chiedere alla Regione lo stato di calamità. La forza del mare ha ulteriormente danneggiato il nostro lungomare inghiottendo interi tratti di muretti di contenimento.

La mareggiata, ancora una volta, ha trascinato sulla strada pietrame e detriti vari rendendo impraticabili alcuni tratti del lungomare Pantano. Non appena le condizioni meteo lo consentiranno provvederemo a rimuovere i detriti e riaprire i tratti di strada interdetti. Particolarmente critica la situazione in via Colombo ove si rende necessario ripristinare la viabilità lungo un asse viario di riferimento della nostra città. Sul fronte operativo, abbiamo attivato in mattinata il COC (centro operativo comunale) per il coordinamento delle operazioni.

La nostra macchina comunale e’ pienamente operativa sin da sabato notte con l'impiego del personale di pronta reperibilità, mentre la Protezione civile comunale, in stretto coordinamento con diverse associazioni di volontariato che operano sul nostro territorio, sta monitorando i punti critici.

Stiamo seguendo l'evolversi dei fenomeni atmosferici e coordinando tutti gli interventi di pronta assistenza in particolare nelle zone maggiormente esposte ai fenomeni idrogeologici, tra cui l'area di via Immacolata, contrada Cozzi, Carrubba e la zona di via Colombo. Giacché l'allerta meteo proseguirà per le prossime 20 ore si ribadisce l'invito ai cittadini alla massima attenzione, a ridurre al minimo necessario gli spostamenti veicolari e pedonali, ad evitare le aree a rischio con particolare riferimento, nel nostro territorio, ai sottopassi ferroviari di Via La Torre e di Quartirello, e alle sedi stradali nelle quali possono verificarsi accumuli di acqua e detriti per piogge, esondazioni ed eventuali mareggiate.

Domani – conclude il sindaco Caragliano – non appena le condizioni meteo lo consentiranno effettueremo una ricognizione più capillare e predisporre una relazione aggiornata sui danni provocati da questa ennesima mareggiata”.

ACIREALE ALLARME METEO- Nota ufficiale del Comune: "Persistono il forte vento e la pioggia sul territorio di Acireale. In considerazione delle evoluzioni meteorologiche e delle indicazioni dell’ultimo avviso del Dipartimento regionale di Protezione Civile, che prevede per le prossime, il persistere del livello di allerta rosso e la fase operativa di allarme per il rischio idrogeologico e per il rischio idraulico, il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, continua ad invitare la cittadinanza alla massima prudenza e a limitare al minimo indispensabile gli spostamenti.

Si raccomanda di non attraversare e di non sostare nelle zone prossime ai torrenti, di evitare di sostare in zone esposte agli effetti indiretti delle raffiche di tempo.

Si raccomanda massima prudenza nelle frazioni a mare, interessate da violente mareggiate. Si ricorda che è stato attivato il Centro Operativo Comunale, presso la sede C.O.M. di via Felice Paradiso 55/b. Per emergenze i cittadini devono contattare il numero 095 895625".

Riposto devastata dalla mareggiata. Foto Maria Bella



 

Continua l'allerta meteo della Protezione Civile. Previsti anche oggi temporali e forte vento. Il Comune raccomanda prudenza soprattutto nella parte Sud di Catania, che ancora oggi è allagata, dove è in corso la fiera dei morti. 1 novembre, le strade che lambiscono la Fiera dei Morti. Foto L. Leone  Occhi puntati sulla zona del cimitero per la commemorazione dei defunti. 

Auto trascinata sugli scogli ad Aci Trezza Foto G. De Luca



Ad Aci Castello ed Aci Trezza non si contano i danni alle strutture. Verande divelte dal vento, auto sbalzate dal fiume che ha attraversato la cittadina di Aci Trezza e ovunque alberi spezzati e cassonetti sparsi per le strade (foto Giovanni De Luca).

Santa Tecla è stata colpita duramente dalla mareggiata (Foto Acireale Critica).

Via della Concordia in gravissime condizione, gli abitanti segnalano

Santa Tecla colpita dalla mareggiata (Acireale Critica)

I danni alle strutture di Aci Trezza Foto G. De Luca



Ripristinato il treno Catania-Palermo. Saranno ripristinati nel pomeriggio i collegamenti ferroviari tra Palermo e Catania. Ma con delle limitazioni iniziali: per almeno due settimane i treni circoleranno con un aumento dei tempi di viaggio di circa 30 minuti dovendo percorrere, a scopo precauzionale, alcuni tratti a velocità ridotta. Il graduale ritorno alla piena funzionalità della linea potrà avvenire entro metà novembre, in presenza di un sensibile miglioramento delle condizioni meteorologiche. "Il lavoro incessante - si legge in una nota di Rfi - delle squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana e delle imprese di manutenzione esterne, operative fin dal primo momento dell'emergenza maltempo che ha causato ingenti danni, ha consentito di ripristinare nel minor tempo possibile il passaggio dei treni sull'intero tragitto tra i due capoluoghi, sebbene con alcune limitazioni". (ANSA).  Ieri la tempesta si è abbattuta su Catania. La zona di via Forcile si è allagata (foto Lorenzo Leone). Sono stati registrati allagamenti in tutta la città e in provincia. Alberi si sono abbattuti sulla circonvallazione (Foto Antonio Spitaleri - Radio Amore) e nei pressi del Corso Umberto (Foto Barbara Prestianni). Ad Acireale la tempesta ha abbattuto un semaforo VIDEO di Giuseppe Siciliano.

alberi sulla circonvallazione Foto Spitaleri

Foto Barara Prestianni



 

Un ristorante gremito di gente in Viale Attale Alagona è stato evacuato perché un ciclone ha spaccato la vetrata vista mare. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia stradale ed una camionetta dell'esercito.
Mentre oltre 40 persone stavano cenando, il locale è stato vittima di una bomba d'acqua che si è abbattuta sulla vetrata. In viale artale Alagona, accanto la più famosa tavernetta, sono dovuti intervenire gli uomini e i mezzi di soccorso perché la vetrata è stata letteralmente sradicata e si è abbattuta sui tavolini mentre dentro la sala c'erano circa numerosi clienti a cena. Il forte vento e le onde del mare hanno creato una situazione di rischio tale che ha causato la sospensione dell'attività di ristorazione.
I vigili del fuoco sono intervenuti dopo quasi trenta minuti, con un mezzo fornito di torre faro, dovendo contemperare le varie richieste e telefonate che hanno affollato il centralino. Infatti anche in Piazza dei Martiri una palma è caduta su una macchina schiacciandola e si registra anche un cedimento di un cartellone pubblicitario sulla circonvallazione di catania che al momento è segnalato da una pattuglia di della polizia stradale.
L'allerta meteo che aveva dato tregua per tutto il giorno si è abbattuta su Catania con tutta la sua furia. Intanto dalla pagina Facebook della Protezione civile regionale non risultano aggiornamenti sull'allerta meteo di Catania e Messina invece spunta una chat di WhatsApp privata auto-organizzata da dipendenti della Protezione civile che fornisce informazioni dettagliate sulle zone e sui tempi dell'allerta meteo.  Una chat che pare risulterebbe preziosa per motivi di ordine pubblico e sicurezza dei cittadini che nonostante gli aggiornamenti frequenti pare sia stata boicottata dai vertici della Protezione civile.

Il ristorante sul Viale Artale Aragona appena evacuato



Per la giornata di oggi, primo novembre, la Protezione civile regionale ha emanato un bollettino di allerta meteo, con codice rosso di rischio idrogeologico e tra rosso (zona nord) e arancione (zona sud) di rischio idraulico. Secondo il Centro funzionale multirischio regionale si prevedono dunque fenomeni temporaleschi che potrebbero essere accompagnati da rovesci di forte intensità, fulmini, forte vento e mare localmente mosso. Altre fonti, così come avvenuto ieri, indicano invece un rischio più attenuato e condizioni meteo volte al peggioramento nel pomeriggio.

La zona degli Archi della Marina Foto A. Spitaleri



Comunque l'Amministrazione comunale raccomanda alla popolazione la necessaria prudenza. Per ogni segnalazione si potrà chiamare il numero 095/484000, che corrisponde al Centro segnalazione emergenze della Protezione civile comunale, attivo 24 ore su 24, oppure ai numeri 095/7101148-49-50-55. Si potranno inviare anche email all'indirizzo protezionecivile@comune.catania.it.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento