Live Sicilia

Centro Storico

Piazza Teatro, danni alla fontana
Secondo episodio in pochi giorni

, Cronaca

L'area è transennata e gli operai sono già al lavoro per ripristinare i gradini, ma l'ennesimo episodio contro il patrimonio artistico della città getta interrogativi sulla vivibilità del centro.

VOTA
5/5
2 voti

CATANIA - Ancora uno sfregio alla città. Ancora un attacco alla bellezza e alla storia, ma anche alla decenza. E' stata danneggiata di nuovo la fontana del Vaccarini di piazza Vincenzo Bellini: stanotte, quancuno ha pensato bene di distruggerne alcuni gradini. Dopo l'attacco del writer che, con la sua bomboletta rossa, aveva imbrattato l'opera e le panchine della piazza, stavolta il danno sembra più ingente.

Le panchine imbrattate



L'area è transennata e gli operai sono già al lavoro per ripristinarla, ma l'ennesimo episodio contro il patrimonio artistico della città getta pensanti interrogativi sugli effetti di una gestione della vita notturna poco attenta, a tutti i livelli, e soprattutto sul futuro del centro storico, che sembra pagare a caro prezzo il fatto di essere il cuore della Movida.

Basta percorrere la via Teatro Massimo, pavimentata con basolato e

Via Teatro Massimo dovrebbe essere pedonale



sanpietrini, per accorgersi delle conseguenze che il passaggio delle automobili - il cui transito dovrebbe essere limitato ma non lo è praticamente mai (le foto testimoniano un grande parcheggio, più che un'area pedonale) hanno sulla sede stradale, danneggiata in più punti. O passare dalla piazza per notare che le panchine in marmo, una volta parte integrante del disegno dell'area, sono state spostate per fare posto alle sedie e ai tavolini dei locali.

Per non parlare dei numerosi episodi di violenza, legati all'abuso di alcool e sostanze stupefacenti, ai quali sono costretti ad assistere gli esercenti - e gli avventori - dei locali, nelle ore serali e notturne. "La situazione è diventata impossibile - afferma il proprietario di uno dei locali che affacciano sulla piazza. Mancano i controlli - continua - e, quelli che ci sono non bastano". E tornano a chiedere regole certe per una zona che, in potenza, potrebbe rappresentare tutto il bello della città. Una potenzialità ancora non totalmente espressa.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento