Live Sicilia

La disavventura si è conclusa bene

Odissea studenti in gita a Praga
Bloccati due giorni in aeroporto

mascalucia, praga, studenti, Cronaca

"L'aereo con cui saremmo dovuti ripartire - afferma il prof. Claudio Desiserio, che insegna matematica e fisica - prima era dato in ritardo, ma poi abbiamo scoperto che non c'era all'aeroporto di Praga". Adesso gli studenti sono arrivati a casa. FOTO (visitarepraga.com)

VOTA
3.4/5
5 voti

CATANIA- Sono rimasti bloccati per due giorni a Praga 62 studenti e tre insegnanti del liceo scientifico 'Concetto Marchesi' di Mascalucia, da dove sarebbero dovuti rientrare giovedì con un volo per Catania di una compagnia aerea locale.

Del loro caso si è occupata  la Farnesina attraverso l'ambasciata italiana nella Repubblica Ceca. Il loro rientro è avvenuto con due autobus partiti ieri per Venezia, dove sono arrivati intorno alle 2 di notte. "L'aereo con cui saremmo dovuti ripartire - afferma il prof. Claudio Desiserio, che insegna matematica e fisica - prima era dato in ritardo, ma poi abbiamo scoperto che non c'era all'aeroporto di Praga. La notte ci hanno distribuiti in tre hotel. In uno, a circa 70 chilometri da Praga, i ragazzi hanno avuto un viaggio 'travagliato' perché l'autista del bus non parlava né inglese né italiano ed è stato verbalmente minaccioso. Gli studenti si sono impauriti"."Dobbiamo ringraziare l'agenzia di viaggio e la Farnesina - aggiunge l'insegnante - perché si sono attivati subito e ci stanno seguendo con grande attenzione: dall'ambasciata italiana a Praga ci chiamano ogni mezz'ora per avere aggiornamenti e per sostenerci attivamente. I ragazzi e i loro genitori sono ancora sotto stress, ma quando ricorderanno la loro avventura magari più avanti ci rideranno su...". (ANSA).

Adesso l'odissea degli studenti è finita. "Sono rientrati questa mattina alle 9.15 all'aeroporto di Catania. I ragazzi e i tre inseganti stanno tutti ottimamente", spiega a Livesicilia la dirigente dell'istituto Lucia Maria Sciuto, che conferma il rientro a casa per i 62 giovani che hanno potuto così trascorrere la domenica con i loro cari.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento