Live Sicilia

IL CONSUNTIVO

Notte da codice rosso
"Un vento furioso"

aci catena, Catania, maltempo aci catena, Cronaca
Mirko Sangricoli foto/facebook

E' Aci Catena una delle città più colpite dall'ondata di maltempo che ha investito Catania nella notte. GUARDA LE FOTO

VOTA
3/5
2 voti

ACI CATENA – La tempesta è arrivata con tutta la sua devastante intensità. Allagamenti, trombe d’aria, piogge e venti forti hanno colpito diverse città della costa jonico etnea, creando enormi disagi. Aci Catenea è uno tra i comuni più flagellati  Tra le 2 e le 3 di questa mattina una tromba d’aria in pochi minuti ha danneggiato molte abitazioni. Da un primo censimento le zone maggiormente colpite sono San Lucia, San Giacomo, zona Loco e Pigno, Santa Maria del Sangue, via Libertà e via delle Olimpiadi e via Petralia.

Intervento dei Vigili del Fuoco ad Aci Catena, foto di Acireale Critica



Il Comune, con alla guida il sindaco Ascenzio Maesano, ha istituito un numero dove inviare le segnalazioni. Sono già iniziate da ieri notte gli interventi di Vigili del Fuoco, sul posto anche i carabinieri a supporto (come mostra la foto della pagina Fb Acireale Critica).

Tromba d'aria anche a Misterbianco, dove due case sono state scoperchiate. Diverse squadre dei vigili del fuoco sono al lavoro.

E’ stata una notte di terrore per molti del territoro catanese. Tuoni e fulmini hanno tenuto svegli i cittadini dove l’allerta meteo era codice rosso. Particolare ansia per gli abitanti di Acireale già enormemente colpita dalla tromba d’aria di due giorni fa che ha scoperchiato case e divelto intere inferriate. Le scene trasmesse in questi giorni parlano di una città in ginocchio, per questo il sindaco Roberto Barbagallo è rimasto in stretto contatto con il Com di corso Italia dove si coordina il lavoro di verifiche ed interventi. Questa volta, però, sono i vicini di casa di Aci Catena ad aver subito i maggiori danni a causa della tromba d’aria. A Giarre i Vigili del Fuoco sono intervenuti per alcuni allagamenti nei seminterrati delle agitazioni. Nella zona etnea, ad Adrano e Biancavilla ieri sera si sono registrati black out e interruzioni per la corrente elettrica. Segnalati disservizi all’ospedale di Biancavilla. Pioggia intensa anche a Maletto e Randazzo.

Notte di paura. I post su Facebook raccontano le ansie e il panico di molti cittadini. La pioggia ha reso impraticabili anche le strade e le autostrade. “Tantissima paura - racconta Sebastiano - orribile percorrere il tratto autostradale tra Acireale e Giarre intorno alle ore 10.45 a 50 Km/h con pioggia incessante e nebbia. Mi guidava un camion – si legge ancora nel commento - che mi stava davanti dal quale riuscivo ad intravedere le luci posteriori. Per non parlare dell'uscita del casello autostradale di Giarre, un fiume in piena, contro le auto arrivava di tutto. Ma per questo – sottolinea - bisogna aprire un capitolo sull'inciviltà dei cittadini: sacchetti dell'immondizia, bottiglie e piatti di plastica”.

Da Aci Catena, Mirko fa già la conta dei danni del suo quartiere: “Sono volate tutte cose, stiamo già constatando i danni. Tettoie volate in alcune zone, antenne distrutte vicino casa mia e tanti oggetti buttati per strada”.

E il vento è stato sentito anche sulla collina. Davide racconta: “Da Vampolieri è stata una notte da incubo, il vento furioso, mai sentito cosi forte. Speriamo non ci siano danni gravi”. Questa è la speranza di tutti i catenoti.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento