CATANIA- Il 19 luglio 2014, a Roma, presso il RomaVintage, Luca Liotta, unico siciliano in finale, incontrerà il campano Matteo Squizio per il titolo di campione italiano kickboxing kg 63.5, circuito elite.

Classe 1978, Luca Liotta, mascalucese, è un fighter blasonato con una carriera pluriventennale ricca di successi: nel 1992 partecipa ai campionati italiani di karate, due argenti e un bronzo nel 2007-2008 di full contact, campione Suditalia MMA; ma anche pugile con venti incontri di cui 18 vinti, un pareggio e una sconfitta.

Il siciliano Liotta, in gara col Centro sportivo Okinawa, team Carmelo Strano, a bordo ring avrà il boxer Riccardo Fiore, già campione europeo con le Fiamme oro polizia, preparatore atletico di giovani promesse del pugilato siciliano.

Un siciliano e un campano che si sfidano nella Capitale per il più importante titolo italiano dei 63 chili e mezzo, un incontro avvincente, due contendenti un solo premiato: il sano e puro sport, fatto di passione e di onore.

//