Live Sicilia

CALATABIANO

Troppi morti in quell’incrocio
Al via la messa in sicurezza

Calatabiano, Catania, sicurezza stradale, Cronaca
Sopralluogo all'incrocio tra la SS114 e la Sp127

Tavolo tecnico tra Comune, Anas e Provincia per definire gli interventi all’intersezione stradale tra la Ss114 e la Sp127 a Calatabiano.

VOTA
0/5
0 voti

CALATABIANO. E’ uno dei tratti stradali più pericolosi del comprensorio ionico etneo. L’incrocio tra la Ss 114 e la Sp 127 a Calatabiano è ormai tristemente salito agli onori della cronaca per i ripetuti e spesso gravissimi incidenti. L’ultimo, solo per fortuna non conclusosi tragicamente, è avvenuto lo scorso 19 giugno quando un giovanissimo ciclista, di appena 14 anni, fu travolto da un’automobile, rimanendo a lungo in coma all’ospedale “Papardo” di Messina. Il tema della sicurezza stradale è stato al centro questa mattina di una conferenza di servizio convocata dal comune ionico con i rappresentanti dei due enti competenti, Anas e Provincia Regionale di Catania.

“Questa è un’emergenza che ormai dura da tantissimo tempo – ha dichiarato il primo cittadino di Calatabiano Giuseppe Intelisano – In troppi hanno già perso la vita e dobbiamo evitare che ciò si ripeta. Pochi giorni fa abbiamo festeggiato, ed è stata una grande emozione, il miglioramento delle condizioni di salute del nostro giovane concittadino, rimasto gravemente ferito lo scorso giugno proprio in quel tratto stradale. Non vogliamo – ha concluso Intelisano - che queste cose accadano ancora”.

Nel corso del tavolo tecnico il vice sindaco di Calatabiano Antonino Moschella e il comandante della locale polizia municipale Francesco Guzzardi hanno illustrato le criticità. Scarsissima la visibilità per gli automobilisti provenienti dalla statale, in direzione Messina Catania, a causa di un dosso naturale che non permette di individuare tempestivamente la presenza di automobilisti, centauri o ciclisti lungo la carreggiata. L’unico intervento veramente risolutivo sarebbe la realizzazione di una rotatoria. Ma sia il capo nucleo dell’Anas, Giorgio Gugliotta, che i tecnici della Provincia di Catania, Daniele La Rosa e Antonio Buscetta, hanno escluso questa possibilità, considerata l’assoluta mancanza di risorse a disposizione.

L’unico provvedimento possibile per migliorare in tempi brevi la sicurezza del tratto stradale è la collocazione di una nuova e più efficace segnaletica stradale. Nello specifico, al termine del sopralluogo congiunto compiuto nell’incrocio in questione, è stata concordata l’installazione di sistemi sonori lampeggianti e di fari, per migliorare la visibilità notturna, e la collocazione di bande sonore. Il sindaco ha chiesto di apportare questi miglioramenti in tempi brevi, possibilmente entro il mese di agosto, quando lungo l’intersezione si registra il massimo volume di traffico veicolare.

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento