Live Sicilia

Sanità

Catania, "razionati" i ricettari per medici famiglia

VOTA
0/5
0 voti

asp catania, Catania, domenico grimaldi, fimmg, medici di famiglia
CATANIA. Ricettari medici 'razionati' a Catania per i dottori di famiglia. Lo segnala la Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg), evidenziando che ''ogni giorno bisogna fare la fila per averne due'', ma che adesso stanno per salire a 10. Il problema, ricostruisce Domenico Grimaldi, segretario provinciale della Fimmg etnea, riguarda soltanto il distretto di Catania ed è legato all'aggiornamento del sistema informatico nazionale, e non è dovuto all'Asp. Il dato certo è che le scorte si stanno esaurendo, ma il problema potrebbe essere in via di risoluzione. ''Abbiamo chiesto - rivela Grimaldi - di utilizzare quelli 'impolverati' e inutilizzati dei distretti periferici o degli ospedali e delle università per fare fronte all'emergenza''. Emergenza che permette alla Fimmg di riaprire una vecchia ''ferita'': le prescrizioni nelle strutture pubbliche. ''Tutti gli attori del settore sanitario non utilizzano il ricettario in 'rosso' - spiega Grimaldi - ma il medico ha l'obbligo legale a prescrivere su ricettario 'rosso'. Così approfitta della sua autorità per fare due ore di fila ai pazienti e scarica i costi dell'ospedale sui budget dei medici di base. Chiediamo che assolutamente i medici ospedalieri e universitari - sottolinea il segretario della Fimmg - vengano costretti ad adempiere alla legge: scrivere su ricettari 'rossi'. L'Asp ha mandato una diffida, ma è un problema che deve risolvere la Regione Siciliana. Abbiamo chiesto un intervento all'assessore alla Sanità Lucia Borsellino - conclude il dottore Grimaldi - si è impegnata a intervenire. Speriamo sia così...''.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php