Live Sicilia

Serie A/36esima giornata

Sampdoria - Catania 1-1
Si è giocato nel lutto di Genova

VOTA
3.7/5
3 voti

catania calcio, sampdoria catania, serie a, Sport
GENOVA. Il Catania strappa un buon punto al “Ferrarirs” rimontando l’iniziale vantaggio doriano ed avvicinandosi all’Inter distante adesso solo un punto. La partita tra i rossazzurri e la Sampdoria non ha offerto grandi emozioni, dopo un inizio contraddistinto dalla tristezza generale per la tragedia della notte precedente nel porto del capoluogo ligure. Nella prima frazione di gioco, Almiron di testa alza troppo la mira e Maxi Lopez impegna Frison in una difficile deviazione d’istinto. Il risultato si sblocca al 36° quando De Silvestri sovrasta Marchese nello stacco aereo e manda il pallone alle spalle di Frison. Nella ripresa il Catania osa qualcosina in più ed al 22° agguanta il pareggio sugli sviluppi di un calcio piazzato. Bergessio fa sponda sul cross di Lodi e Spolli spedisce facilmente in rete da due passi. La partita finisce praticamente li, anche se la Samp sfiora il nuovo vantaggio con il subentrato Sansone il cui tiro a botta sicura s’infrange contro il palo a portiere battuto. Maxi lopez si danna l’anima alla ricerca del gol dell’ex ma a tenere banco, nei minuti finali, sono soprattutto le notizie provenienti dagli altri campi che consentono alla formazione allenata da Delio Rossi di acquisire la matematica permanenza in serie A. Col punto conquistato a “Marassi”, il Catania si porta, invece, ad una sola lunghezza in classifica dall’Inter e guarda con fiducia agli ultimi 180 minuti della stagione con l’obiettivo di agguantare l’ottavo posto assoluto.

Cronaca 1° tempo (1-0) 

- Le squadre e il Ferraris osservano un minuto di silenzio per le vittime della tragedia di questa notte nel porto di Genova;

15° tiro molto alto di Renan;

31° colpo di testa di Almiron, alto;

33° grande azione personale di Maxi Lopez che, da posizione decentrata, impegna severamente Frison che riesce a deviare d’istinto;

36° Sampdoria in vantaggio: sul cross di Renan, De Silvestri sovrasta Marchese nello stacco aereo e devia in rete di testa: 1-0!

La reazione del Catania è blanda, nonostante le pregevoli giocate di Barrientos;

Cronaca 2° tempo (1-1)

15° Barrientos, in ottima posizione, sbaglia l’aggancio e l’azione sfuma!

15°,30 nella Sampdoria, Sansone prende il posto di Eder;

16° gran tiro dalla distanza di Maxi Lopez: fuori di poco;

20° tiro centrale di Maxi Lopez;

21° gran tiro di Renan;

22° pareggio del Catania: punizione dalla trequarti pennellata da Lodi, sponda di Bergessio e deviazione vincente, di testa, di Spolli ben appostato: 1-1!

27° Estigarribia anticipa Bergessio all’ultimo istante;

31° palo pieno, colpito a portiere battuto, da Sansone servito da Maxi Lopez!

33° nel Catania, Keko sostituisce Lodi;

38° De Silvestri raccoglie un pallone vagante in area rossazzurra ed il suo tiro è deviato in angolo da un difensore del Catania!

40° Frison respinge di pugno la punizione di Renan; sul prosieguo dell’azione, il portiere etneo alza in angolo la sforbiciata di Maxi Lopez;

41° nella Samp, Munari prende il posto di Poli;

46° nel Catania, Cani prende il posto dell’infortunato Bergessio;

47° sulla punizione di Gomez, Sansone respinge con un braccio ma l’arbitro lascia proseguire;

Finisce 1-1. La Sampdoria festeggia la matematica salvezza mentre il Catania sale a 52 punti.

TABELLINI:

SAMPDORIA - CATANIA (17^ giornata di ritorno – Serie A 2012-2013 )

1 – 1 

Note: Le squadre giocano con il lutto al braccio in memoria delle vittime perite nell’incidente al porto di Genova. Per tutto il primo tempo, la tifoseria sampdoriana segue la gara senza cori ed incitamenti in segno di rispetto per le vittime alle cui famiglie la Sampdoria devolverà l’incasso della partita. Nella squadra blucerchiata gioca dall’inizio l’ex Maxi Lopez. 

SAMPDORIA (3-5-2): Da Costa, Castellini, Palombo (k), Gastaldello, Estigarribia, Renan, Obiang, Poli (dal 41° s.t. Munari), De Silvestri, Maxi Lopez, Eder (dal 15° s.t. Sansone). A disposizione : Romero, Berni, Rodriguez, Maresca, Mustafi, Munari, Sansone, Berardi, Poulsen, Soriano, Rossini, Icardi. Allenatore: Delio Rossi. 

CATANIA (4-3-3): Frison, Izco, Rolin, Spolli, Marchese, Biagianti (k), Izco, Lodi (dal 33° s.t. Keko), Barrientos, Gomez, Bergessio. A disposizione : Terracciano, Messina, Legrottaglie, Augustyn, Salifu, Castro, Ricchiuti, Keko, Cani, Potenza. Allenatore: Rolando Maran. 

Arbitro: Domenico Celi di Bari

Assistenti: Walter Giachero (Pinerolo) e Massimiliano Rosi (Gubbio).

IV Uomo: Maurizio Viazzi (Imperia).

Arbitri di porta: Dino Tommasi (Bassano del Grappa) e Luigi Nasca (Bari). 

Reti: 36° p.t. De Silvestri ( S ); 22° s.t. Spolli ( C ). 

Squalificati : Andujar, Bellusci ( C ). 

Diffidati: Romero, Berardi ( S ); Rolin, Marchese, Izco, Bergessio, Alvarez. 

Ammoniti: Almiron ( C ); Marchese ( C ); De Silvestri ( S ); Rolin ( C ); Keko ( C ); 

Indisponibili: Costa, Krsticic ( S ); Alvarez, Capuano, Sciacca ( C ).


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php