Live Sicilia

il nuovo soggetto politico

Ecco i Democratici riformisti
Forzese: "Siamo noi i grillini"

VOTA
5/5
1 voto

Catania, Democratici riformisti, enzo bianco, marco forzese, Politica
CATANIA - "Siamo noi i "grillini" della maggioranza". Con queste parole Marco Forzese ha presentato a Catania Democratici Riformisti, il simbolo del nuovo soggetto politico che vuole essere il punto di riferimento dei moderati. "Da gruppo diventiamo movimento - ha spiegato Forzese. Un soggetto politico che vuole avvalersi dell'apporto di tutti quelli che sposano il nostro progetto e la volontà di portare avanti l'obiettivo principale che è quello di fare crescere il nostro territorio". Un movimento che, eprò, non si collocherà affatto in contrasto con il governo Crocetta alla Regione nè tantomeno con i progetti avviati per le prossime amministrative, almeno stando a quanto affermato da Forzese.

"Noi continueremo a sostenere il presidente Crocetta - ha continuato il presidente della commissione Affari costituzionali - non sovrapponendoci al Megafono, ma con spirito di collaborazione, così come confermiamo l'appoggio completo a Enzo Bianco sindaco a Catania. D'altronde - ha aggiunto - si può essere moderati anche all'interno del centrosinistra". Al fianco del presidente della commissione Affari istituzionali all'Ars, oltre ai sette deputati regionali appartenenti ai Dr, al fondatore del movimento e capogruppo all'assemblea regionale, Salvatore Cardinale, c'era anche il candidato sindaco Enzo Bianco, che ha voluto presenziare alla nascita dei Democratici riformisti per testimoniare la compatibilità dell'esistenza del nuovo soggetto con i progetti per Catania.

"Questo nuovo movimento - ha affermato il candidato del centrosinistra - è qualcosa di cui la Sicilia ha bisogno, così come Catania. Per fare grande la città  - ha aggiunto - bisogna che ognuno porti un mattone: non importa chi sia a portarlo, l'importante è che sia solido. Spero che anche Lino Leanza porti il suo mattone - ha infine concluso - anche se non l'ho ancora visto".

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php