Live Sicilia

La sfida del Massimino

Il Catania pensa a domenica
Contro il Siena per l'orgoglio

VOTA
0/5
0 voti

banti di livorno, catania calcio, siena, Sport
CATANIA. Sarà il signor Banti di Livorno a dirigere la sfida di domenica prossima al Massimino tra Catania e Siena. De Luca e Musolino gli assistenti di linea. Le statistiche dicono che la giacchetta nera toscana non è propri un portafortuna per gli etnei (5 vittorie, 3 pari e 7 sconfitte per i rossoazzurri) ma contro il Siena quello che conta sarà più testa. La formazione di Iachini ha disperatamente bisogno di punti per potere ancora sperare nella possibilità di raggiungere la salvezza. Per i ragazzi di Maran la storia è, invece, nettamente diversa. Raggiunto il record di punti in Serie A, ma ormai sfumato il sogno europeo, c'è da giocare per l'orgoglio e per la possibilità di superarsi. Le ultime quattro partite potrebbero essere utili ad impreziosire un campionato sinora devastante nelle prestazioni del gruppo e dei singoli.

LE VOCI DI MERCATO. A minare (ma in fondo, si fa per dire) la serenità del momento, ci sono i rumors di un mercato che ormai non conosce stagioni. Lodi e Gomez sono i due pezzi pregiati della gioielleria rossoazzurra più corteggiati. Non è certo un mistero. Così come misterosa non lo è nemmeno la corte alla quale sono sottoposti nomi del calibro di Spolli, Almiron, Barrientos o Bergessio. Ma, occhio, anche i movimenti seguiti dall'entourage etneo: in entrata c'è da attendersi qualche bel colpo. Ma, come sempre, di lavora in sordina.

LA SFIDA COL SIENA. Non ci sarà Marchese perchè squalificato: al suo posto Capuano. Così come mancheranno per scontare la loro seconda giornata di stop (sulle tre complessive) anche Andujar e Bellusci. Catania ancora una volta d'emergenza. Ma di questo anche "mago" Maran ha ormai fatto abitudine. E forse anche una sua forza.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php