Live Sicilia

a San Cristoforo

Berretta "apre bottega"
Inaugurata la nuova sede

VOTA
4/5
4 voti

Catania, giovanni fodale, Giuseppe Berretta, io cambio catania, Politica
CATANIA - Io Cambio Catania sbarca in pieno centro storico. La corsa di Giuseppe Berretta alla poltrona di primo cittadino è tutt’altro che finita. Lo testimonia l’apertura di una nuova sede del suo movimento civico “Io Cambio Catania”. Berretta dunque raddoppia e “apre bottega” in via Fornai, una traversa di via Plebiscito. Sono passati quasi tre mesi dall’inaugurazione delle sede di via Crispi e di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia. La foto ricordo dell’evento di ieri è eloquente.

Ad esempio, non c’è la deputata Concetta Raia che nelle scorse settimane si è smarcata dalla candidatura di Berretta. Nei mesi che separano la prima e la seconda inaugurazione si sono succeduti, del resto, vari episodi. In primo luogo Enzo Bianco ha ufficializzato la propria candidatura a sindaco. Lo stesso ha fatto Maurizio Caserta, lo stesso probabilmente farà Marisa Acagnino. Il dilemma però rimane sempre lo stesso: primarie sì, primarie no? Nel frattempo, in attesa del voto delle politiche, tutti si preparano alle amministrative. Giuseppe Berretta in primis. Nasce così in via Fornai “un nuovo luogo di incontro e di partecipazione politica” come lo ha definito il segretario cittadino del Pd, Saro Condorelli. Fortissimo il valore simbolico del luogo: il cuore del centro storico. Un quartiere che, come hanno detto in tanti, “vive un senso di profondo abbandono e disagio”. A fare gli “onori di casa” lo stesso Giuseppe Berretta assieme a Giovanni Fodale, presidente della settima Municipalità che ha sposato il progetto di Io cambio Catania. Fodale che proviene dal Mpa ha così motivato l’adesione al percorso di Berretta. “Negli ultimi anni ho vissuto un senso di disagio, tanto che volevo abbandonare l’attività politica – ha detto – Poi ho conosciuto questa realtà e l’ho sposata in pieno, per le idee a favore dei quartieri, per la voglia di aggregare e coinvolgere i cittadini, per il desiderio di fare qualcosa in favore dei tantissimi catanesi che vivono in zone della città abbandonate”. Gli ha fatto eco Giuseppe Berretta.

“La politica può fare cose straordinarie, questa è la sua vera funzione – ha detto – Può, con la spinta di tutti i cittadini, cambiare una città. Per questo ci incoraggia sapere che il progetto Io cambio Catania va avanti ed è abbracciato da persone nuove, che vogliono cogliere le potenzialità del nostro territorio. A partire da quartieri come questo dove c’è bisogno di tanto: di più scuola, di spazi da riutilizzare per lo sport dei ragazzi. Il cambiamento di Catania o nasce qui o non nasce”. Tra le tante persone presenti all’evento, pochi i volti noti ma numerosi gli abitanti della zona. Presenti, oltre al segretario cittadino del Pd Saro Condorelli, i segretari dei circoli di quartiere di Librino, Bruno Medeot, Centro storico, Davide Ruffino, e San Leone, Angelo Mammana.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php