Live Sicilia

alla Galleria “Arte club”

Le opere di Guerrera
In mostra da domani

VOTA
0/5
0 voti

Catania, Giuseppe Frazzetto, Sebastiano Guerrera, Zapping
CATANIA - S’intitola “Sequenze” l’esposizione alla Galleria “Arte club” di via Caronda 58 a Catania. Un allestimento davvero particolare così voluto dallo stesso artista e dal curatore Giuseppe Frazzetto: uno work in progress, un divenire che fa sì che lo spettatore partecipi all’opera creativa dall’interno e non semplicemente da passivo fruitore. Ed è questa una delle caratteristiche principali dell’intera produzione di Guerrera, un catanese “emigrato” giovanissimo all’Accademia di Belle arti di Urbino, una delle più prestigiose al mondo, dove ha percorso tutte le tappe fino a diventarne il direttore. Guerrera (classe 1964) è senza dubbio uno degli artisti più interessanti della sua generazione. Dopo aver indagato a lungo con gli strumenti della pittura e del disegno gli antri delle viscere della ricerca concettuale, dipingendo movimenti astratti come le musiche dei Pink Floyd, ma anche “tane ben assestate”, squarci di brandelli di verità stellari e cosmologiche, le scansioni terribili dettate dall’implacabilità dei numeri, è approdato ad un suo coerente slittamento progressivo del rapporto fra immagine e narrazione, quasi un bagnasciuga della coscienza e della conoscenza.

Così recentemente il suo istinto lo ha portato a dare ritmo a sequenze di frammenti del vissuto e di mappe dell’altrove, di labirinti che assomigliano ad una vivisezione del cervello, di alberi e cipressi troppo perfetti per essere veri, o troppo veri per essere perfetti. Non si arresta ma si allarga l’inquietudine creativa di Sebastiano Guerrera, che torna nella sua città per con una esposizione davvero intrigante ed inusuale. “Sequenze”, è accompagnata da un “racconto critico” dello stesso Giuseppe Frazzetto.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php