Live Sicilia

Caltagirone

Mons. Peri su Twitter
"Voce e servizio per tutti"

VOTA
0/5
0 voti

Calogero Peri, caltagirone, Davide Bennato, Nino Raspanti, twitter, Catania
Peri Twitter

il vescovo di Caltagirone mons. Calogero Peri



CALTAGIRONE - Primi 140 caratteri per mons. Calogero Peri, vescovo di Caltagirone. Il presule, infatti, oggi ha inviato personalmente il suo primo tweet: “Sali su un alto monte,tu che annunci liete notizie in Sion! Alza la tua voce con forza, tu che annunci liete notizie a Gerusalemme” (Is 40,9). Si tratta delle stesse parole che aveva utilizzato quando si è presentato alla Diocesi dopo essere stato nominato vescovo. Pochi minuti dopo, il secondo tweet è stato "A partire dal profeta Isaia, vorrei che la mia presenza qui sia buona notizia per molti, sia voce a servizio del Vangelo e destinata a tutti".

Peri Twitter

Mons. Calogero Peri nella foto del suo profilo Twitter



Un evento importante, in occasione della Giornata delle Comunicazioni Sociali e della ricorrenza del patrono dei giornalisti San Francesco di Sales. La diocesi di Caltagirone, in una nota, ha spiegato che è "Una scelta che esprime l’impegno e l’attenzione della Chiesa calatina verso il mondo dell’informazione e della comunicazione. Il primo tweet di oggi è in linea con il messaggio del Papa per la Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali, presentato questa mattina in Vaticano, che affronta il tema Reti Sociali: porte di verità e di fede; nuovi spazi di evangelizzazione, il Vescovo ha parlato dei nuovi network come luoghi da abitare e da orientare al servizio del bene comune".

Peri Twitter

L'account @DiocesiCaltagir di mons. Peri



"A partire da questo invito del profeta – ha aggiunto mons. Peri -, in questo giorno nel quale ricordiamo san Francesco di Sales, patrono della comunicazione, vorrei non soltanto entrare in un altro mezzo di comunicazione, ma utilizzarlo perché sia buona notizia per molti, cioè sia voce a servizio del Vangelo e destinata a tutti. Le reti di comunicazione sociale si impongono alla nostra attenzione nella complessità che rappresentano e conducono - ha proseguito mons.Peri - e la sfida principale, a mio parere, consiste nel sostenere il miglioramento delle opportunità tecniche di comunicazione, senza mai mettere in discussione la centralità della relazione, della parola, dell'ascolto, della cura espressioni proprie della comunicazione umana".

L'account è @Diocesi Caltagir, coordinato dall’Ufficio di Comunicazioni sociali. "Uno spazio - spiega la Diocesi -  che come un’agorà intende proporsi come luogo di incontro, di condivisione, di nuove relazioni attraverso l'adozione di uno stile comunicativo personale, trasparente, immediato, aperto al dialogo e alla reciprocità". Al momento l'account conta 130 followers, 102 folloing e 4 tweets.

Raspanti Twitter

Il vescovo di Acireale Mons. Nino Raspanti nella foto del suo profilo Twitter



Mons. Peri non è il primo Vescovo della provincia di Catania ad usare la piattaforma di microblogging Twitter. Il pioniere a Catania è stato il vescovo di Acireale mons. Nino Raspanti (il suo account è @raspanti che conta ben 342 followers, 220 following e 676 tweets): "Mi trovo in sintonia con mons. Peri, soprattutto con le motivazioni che dà. In effetti, l'esperienza mi conferma che il social media è un canale comunicativo con tanti vantaggi e alcuni svantaggi. Quando lo si vuol seguire personalmente, esso assorbe tanto tempo ed energie alla persona; per questo ho realisticamente rallentato la mia presenza su Facebook o, per meglio dire, ho cambiato ritmo. Twitter ha caratteristiche, per come a me appare, che consentono una gestione più agevole".

Per il docente di Sociologia dei media digitali all'Università di Catania Davide Bennato (@Tecnoetica): "Il potenziamento dell'account Twitter della Diocesi di Caltagirone è un segnale molto importante. Infatti rappresenta una sfida cruciale per la Chiesa che si deve confrontare con i nuovi strumenti e i nuovi linguaggi della comunicazione, come mostra la nascita recente del profilo Twitter di papa Benedetto XVI, una sfida che non può essere giocata solo a livello globale ma anche a livello territoriale".

Anche l'Arcidiocesi di Catania ha un profilo Twitter: l'account è @DiocesiCatania che conta 181 followers, 215 following e 346 tweets.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php