Live Sicilia

L'intervento

Vandali al Palanesima. Fodale:
"Attivare videosorveglianza"

VOTA
0/5
0 voti

Catania, giovanni fodale, palanesima, Piscina di Nesima, Catania, Cronaca
CATANIA - "Colgo l’occasione per plaudire all’intervento dell’Assessore allo Sport del Comune di Catania Sergio Parisi che con la sua tempestiva segnalazione ha permesso l’arresto di due malfattori che rubavano ferro all’interno dell’impianto “Palanesima”. Purtroppo la devastante situazione in cui versa l’ex struttura sportiva è nota da molto tempo a tutti ed è stata ampiamente denunciata ed argomentata dalla settima municipalità anche attraverso interviste e servizi televisivi ed è, a mio avviso, strettamente dipendente non soltanto dalla mancanza di interessi politici nazionali e regionali che non hanno erogato sufficienti risorse per il suo definitivo avvio ma è direttamente addebitabile alle amministrazioni comunali, che si sono succedute nel corso degli ultimi anni, che hanno avuto in carico l’impianto e che, pertanto, avrebbero dovuto provvedere ad attivare e far funzionarne l’adeguato servizio di sorveglianza".

Queste le parole di Giovanni Fodale, presidente della settima municipalità, Nesima - Monte Po', dopo l'arresto dei due delinquenti che, sabato scorso, tentavano di rubare all'interno della struttura. "Personalmente, provo una grande rabbia a vedere questo gioiello tecnologico versare in questa disastrosa situazione, anche nella considerazione che soprattutto al Sud dove lo sport ha una valenza sociale superiore che in altre zone d’Italia e dove, nella città di Catania, ancora oggi si spendono centinaia di migliaia di euro in consulenze esterne e sprechi di diverso genere anzichè investirne poche migliaia per le manutenzioni e per il servizio di guardiania e vigilanza degli impianti sportivi".

Ma Fodale va anche oltre, e lancia l'allarme per la Piscina comunale di Nesima, funzionante ma ad alto rischio danneggiamento. "L’allarme, che da tempo ho segnalato, riguarda anche l’attigua piscina comunale di Nesima che, ripeto, corre gravissimi rischi. Sebbene correntemente utilizzata, paradossalmente anch’essa ha problemi di vigilanza: risultano scoperti i turni di domenica pomeriggio e di prima mattina di tutti i giorni feriali; si dovrebbe intervenire sulla contemporanea presenza di personale comunale con quello della Multiservizi e disporlo in modo diverso per coprire i vuoti operativi, tra l’altro questo intervento sarebbe a costo zero. Questa “distrazione” è costata già tanti soldi alle casse comunali ed ha comportato diversi giorni di chiusura dell’impianto, rischia, inoltre, di vanificare il recente intervento di ristrutturazione provocando così ulteriori ingenti danni e sprechi; oltre 30 giorni fa ho presentato una interrogazione riguardo le determinazioni che l’amministrazione comunale intende adottare riguardo tale problematica ma, la risposta che ho ricevuto nella quale si puntualizzano date ed istanze prodotte non è stata esaustiva in quanto, nei fatti, non ha prodotto alcun positivo riscontro".

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php