Live Sicilia

Confindustria

Si vota l'11 febbraio
Bonaccorsi candidato unico

VOTA
1/5
4 voti

Catania, confindustria, domenico bonaccorsi di reburdone, giunta, Catania, Economia
Si volta 11 febbraio, Bonaccorsi candidato unico

Domenico Bonaccorsi di Reburdone



CATANIA - Il presidente uscente di Confindustria Catania, Domenico Bonaccorsi
di Reburdone, è stato designato oggi dalla giunta degli industriali etnei quale candidato unico alla presidenza dell’associazione. Lo afferma in una nota l'associazione degli industriali. La giunta, che si è pronunciata a favore della candidatura del presidente Bonaccorsi per un ulteriore biennio con il 100% dei voti espressi, ha fissato anche la data dell’assemblea elettiva il prossimo11 febbraio nella sede del Credito Siciliano (via Sclafani, 40) ad Acireale.

Hanno partecipato i presidenti e i rappresentanti di 20 delle 21 sezioni in cui è articolata Confindustria, i rappresentanti del Gruppo giovani, del Comitato provinciale Piccola industria e dei soci aggregati (Unapass, Apindustrie, Arsecao e Autorità Portuale).

L’indicazione di Bonaccorsi quale candidato unico alla presidenza dell’associazione etnea giunge al termine di una complessa procedura iniziata lo scorso 8 novembre con l’insediamento della commissione di designazione composta da tre “saggi” (Franco Pitanza, Gioacchino Russo Morosoli e Ciro Strazzeri) che ha espletato un’ ampia consultazione della base associativa. Il risultato ha visto il presidente uscente ottenere il 98, 95 % delle indicazioni, mentre nessun altro candidato ha superato la soglia minima del 15% di consensi, necessaria per concorrere alle procedure di rinnovo della carica.

Domenico Bonaccorsi, imprenditore di quarta generazione, è presidente del consiglio di amministrazione della “Acque di Casalotto Spa” ed è amministratore di impresa da oltre 40 anni. E’ presidente di Confindustria Catania dal febbraio 2009 e ricopre anche la carica di vice presidente di Confindustria Sicilia. E’ vice presidente dell’ANFIDA (Associazione nazionale fra le imprese acquedottistiche di Confindustria) e componente del consiglio di amministrazione del Consorzio Etneo Energia Libera. Dal 2010 è anche vice presidente di “Retimpresa”, l’Agenzia di Confindustria per l’aggregazione tra imprese.

Sotto la sua guida, l’associazione catanese, che conta 947 imprese e unità locali associate e oltre 26 mila dipendenti, ha conosciuto ritmi di crescita sostenuti, consolidando il suo ruolo di rappresentanza delle istanze imprenditoriali. Catania figura oggi tra le prime 18 associazioni territoriali del sistema confindustriale italiano ed è prima in Sicilia e seconda nel Mezzogiorno.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php