Live Sicilia

Giurisprudenza in via Roccaromana

Stalli per disabili e bici
Raccolta firme degli studenti

VOTA
0/5
0 voti

Catania, Giuseppe Bua, Manlio Messina, Paolo Kory, Polo didattico, Raccolta firme, studenti, Catania, Cronaca
CATANIA - Facilitare l’accesso al nuovo polo didattico di Giurisprudenza agli studenti portatori di handicap e creare zone parcheggio per motorini e biciclette. Questi gli obiettivi della raccolta firme avviata nei giorni scorsi, presso il polo di Giurisprudenza di Via Roccaromana, da Azione Universitaria e che si concluderà domani venerdì 11 gennaio. Già diverse centinaia le firme raccolte per ottenere dal Comune di Catania la realizzazione, presso Via Roccaromana, di strisce gialle riservate al posteggio dei disabili, l’istallazione dei rastrelli per il posteggio delle biciclette e la creazione delle strisce bianche per il posteggio dei motorini. Le firme raccolte saranno consegnate al consigliere comunale
Manlio Messina, vice capogruppo del PdL a Palazzo degli Elefanti, che si farà portavoce delle istanze degli studenti presso l’Amministrazione comunale.

“Quando successivamente all’inaugurazione del nuovo polo didattico ci siamo resi conto dell’assenza di strisce gialle e parcheggi idonei per moto e biciclette, ci siamo messi in azione per risolvere questo disagio – dichiara il coordinatore di nucleo di Giurisprudenza di Azione Universitaria Giuseppe Bua – e abbiamo fatto partire questa raccolta firme”.

“L’iniziativa – afferma il Senatore Accademico Paolo Kory – è lodevole soprattutto perché si elimina il problema del posteggio selvaggio che impedisce ai disabili l’accesso al polo didattico”. “Tale iniziativa – prosegue il Consigliere di Dipartimento Lara Lorefice – mira a evitare che i motorini siano posteggiati sul marciapiede creando intralcio alla circolazione dei passanti e il libero accesso al plesso universitaria da parte degli studenti”.

“Azione Universitaria si dimostra sempre a sostegno degli studenti per la tutela dei loro diritti – sostiene il membro dell’esecutivo di A.U. Damiano Cerami – primo fra i quali il diritto allo studio. La nostra azione proseguirà sempre in tale direzione perché l’Università, e le Istituzioni cittadine, devono venire incontro alle istanze di tutti gli studenti.”. Conclude il Consigliere di Corso di Laurea Sebastiano Flaminio “auspico che tale iniziativa sia accolta e approvata celermente dall’Amministrazione comunale”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php