Live Sicilia

mobilità

Bus protetto, avanti coi lavori
Il cantiere si sposta in città

VOTA
3.3/5
3 voti

Brt, Domenico Ferraguto, Francesco Sorbello, Santi Cascone, Catania, Cronaca
CATANIA – Proseguono i lavori per la realizzazione della corsia protetta (Brt) Stesicoro - Due Obelischi dal centro città al quartiere di Barriera. Dopo la posa del cordolo nella parte a nord della circonvallazione cittadina, conclusa prima delle festività natalizie, il cantiere si è ora spostato nella zona di piazza Lanza e via Muscatello dove, tra ieri e oggi, gli operai hanno posizionato le barriere gialle di protezione della corsia preferenziale.

E proprio in piazza Lanza, stamattina, l’assessore alla viabilità del Comune, Santi Cascone, ha effettuato un sopralluogo nell’area interessata dai lavori, insieme a Francesco Sorbello della Confcommercio, Domenico Ferraguto presidente del Centro commerciale naturale di via Etnea e Salvo Rapisarda, presidente della terza municipalità. “Scopo dell’incontro – spiega a LivesiciliaCatania l’assessore – è quello di esaminare nel dettaglio i lavori  con le associazioni dei commercianti e i rappresentanti del quartiere, per verificare l’esistenza di eventuali problemi e risolverli prontamente”.

Problemi che, come precisato dai presenti al sopralluogo, riguardano non solo il posizionamento stesso dei cordoli, spesso applicati sulla segnaletica orizzontale, come evidenziato da Rapisarda, ma anche l’impatto sulle attività commerciali del tratto appena avviato, in via Ala e largo Taormina, come sottolineato da Sorbello. “Ha fatto bene l’amministrazione a prevedere il Brt – afferma il rappresentante di Confcommercio – ma ritengo possa essere utile una sperimentazione iniziale di almeno sei mesi, per poter verificare l’impatto sulle attività commerciali e sulle abitudini dei cittadini”.

Idea, questa, condivisa anche da Ferraguto secondo cui il Brt sarà utile al commercio in centro storico, così come a essere utile alla mobilità di tutta la città, sarà la realizzazione della corsia protetta in via Sant’Euplio, dove il cantiere si sposterà nei prossimi giorni. “Separare fisicamente la corsia dell’autobus dal resto della carreggiata – dichiara il presidente del CCN via Etnea – sarà utile a tutta la mobilità della zona, con grande vantaggio delle attività commerciali”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php