Live Sicilia

Governance poll 2012

Classifica dei sindaci
Stancanelli primo degli ultimi

VOTA
2.1/5
7 voti

Classifica sindaci Sole24Ore, governance poll, raffaele stancanelli
CATANIA – "Le classifiche le fanno gli elettori e, in primavera, si vedrà alle urne quanto sono gradito dai cittadini". Stancanelli commenta a LivesiciliaCatania la nuova classifica del Sole24Ore che lo vede attestarsi al terzo posto, a partire dal basso. Non è bastato dunque l’annuncio di voler rimanere sindaco della città per aumentare il consenso. Raffaele Stancanelli si ferma, infatti, al terzultimo posto nella classifica di gradimento dei primi cittadini, la graduatoria stilata dal Governance Poll 2012 per il Sole 24 Ore per misurare l’appeal il grado di consenso.

Il primo cittadino etneo si attesta dunque al 96esimo posto su un totale di 98, seguito solo da quello di Messina, Giuseppe Buzzanca, e da quello di Foggia, Giovanni Mongelli: un risultato non certo entusiasmante, considerato che, l’anno precedente, il primo cittadino etneo si era attestato all’89esimo posto. Primo in assoluto, invece, Vincenzo De Luca, sindaco di Salerno - l'anno scorso era terzo - seguito da due primi cittadini siciliani di Palermo e Agrigento, Leoluca Orlando e Marco Zambuto.

Secondo gli esperti, però, a spingere i sindaci verso i primi posti in classifica, sarebbero le recenti vittorie elettorali e l’effetto novità da queste creato: 8 dei 9 sindaci che occupano i primi posti della classifica, infatti, sono usciti dalle amministrative della scorsa primavera.

Le reazioni-  Il Gruppo consiliare del Pd composto daSaro D'Agata, Francesca Raciti, Pippo Castorina, Giovanni D'Avola, Carmelo Sofia, Lanfranco Zappalà scrivono in una nota: "La consueta classifica pubblicata oggi sul Sole 24 Ore dimostra, ancora una volta, quanto Stancanelli sia "lontano" dalla città. Il sindaco di Catania é al terz'ultimo posto tra i sindaci di tutte le città italiane per il gradimento dei propri concittadini, al 96esimo posto su 98. Non avevamo dubbi. E non perché Stancanelli non sia riuscito a stabilire alcun rapporto coi catanesi; né perché sia allergico alle critiche, che siano da parte dei cittadini o dei giornalisti. Lo scarsissimo gradimento raccolto da Stancanelli nasce soprattutto dal fallimento della sua azione amministrativa: dall'Amt al traffico, dai servizi sociali al verde pubblico, dal turismo alla cultura, fino al bilancio comunale (raccolto cinque anni fa dal sindaco alle soglie del dissesto e oggi in condizioni di pre-dissesto certificato). L'incapacitá della giunta Stancanelli è percepita da tutti i catanesi, come dimostrano anche le classifiche. L'unica consolazione per Stancanelli è che questa rilevazione sará l'ultima in cui arriva come fanalino di coda tra i sindaci. Fra pochi mesi non toccherà più a lui cimentarsi con il gradimento dei catanesi, per fortuna sua e soprattutto della città.

"Francamente per uno che ha inanellato insuccessi e fallimenti l'esito della classifica sul gradimento dei sindaci, il terzultimo posto, è assolutamente lusinghiero". Orazio Licandro, coordinatore della segreteria nazionale dei Comunisti italiani, ha commentato con ironia il piazzamento del sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli, nel "Governance Poll 2012" diffuso dal Sole 24Ore. Sullo stesso registro ha proseguito: "Su una cosa sono d'accordo con Stancanelli: che la certificazione del suo (s)gradimento la daranno i cittadini nelle urne. A noi non resta che augurargli buona fortuna...lontano dalla politica".

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php