Live Sicilia

LA POLEMICA

Acoset, Spataro a Fatuzzo:
"Fare un passo indietro"

VOTA
1.3/5
4 voti

acoset, Catania, pd, spataro

Luca Spataro



CATANIA - “Il Partito Democratico di Catania non ha mai pensato alle società consortili o agli organismi di governance di secondo livello come luogo di spartizione di poltrone affidate ai partiti, anzi ha sempre seguito il principio della massima autonomia dei Comuni e dei sindaci per mettere in campo le scelte migliori e più utili per un territorio”. Lo afferma il segretario provinciale del Pd etneo, Luca Spataro, in merito alla vicenda Acoset. “L’esito della votazione con cui sono stati stabiliti gli organismi dell’Acoset ha creato una situazione oggettivamente negativa per la società stessa – prosegue Spataro – Nulla di personale, ma la nomina a direttore generale di Fabio Fatuzzo rappresenta un fatto sbagliato per due ragioni: da un lato perché è stato scelto come direttore generale un soggetto con una interdizione temporanea dai pubblici uffici, dall’altro perché questo si tradurrà in un aumento di costi per la società”. “Non voglio entrare in sottigliezze giuridiche, si tratta prima di tutto di un problema di opportunità e di serietà – sottolinea ancora il segretario del Pd etneo – Credo che a questo punto sia fondamentale un atto di responsabilità dello stesso Fatuzzo, con un passo indietro, e un reale coinvolgimento dei Comuni che non hanno partecipato al voto nel governo della società”. “Sono sicuro che il nuovo presidente Giuseppe Rizzo, a cui tutti riconoscono serietà, rigore e competenza – conclude Spataro – sarà in grado, anche senza il supporto della nuova figura di direttore generale, di dare alla società l’impulso giusto volto soprattutto al miglioramento della qualità dei servizi a favore degli utenti, i cittadini di una vasta porzione della provincia etnea”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php