Live Sicilia

Cesarò, Maniace, Maletto

Paura sui Nebrodi
I sindaci: "Nessun danno"

VOTA
5/5
2 voti

bronte, cesarò, Pippo De Luca, Salvatore Calì, Salvatore Pinzone, terremoto
Terremoto Etna sisma

La zona in cui è stato avvertito il terremoto



BRONTE - Sveglia con tremore per gli abitanti di Cesarò, San Teodoro, Maletto, Bronte e Randazzo, ma la scossa di magnitudo 4.3, ad una profondità di 10,1 km. della scala Richter, è stata avvertita anche Troina, e in diversi Comuni del Messinese.

Epicentro i Monti Nebrodi, tra Cesarò e Maniace. La scossa è stata avvertita alle 08:50, e in tanti si sono riversati sulle strade. Abbiamo sentito il sindaco di Cesarò, Salvatore Calì, “Nonostante il tremore è stato forte, girando per il paese, finora, non abbiamo avuto segnalazioni di danni, paura si, ma al momento la situazione sembra abbastanza tranquilla”. Anche il Sindaco di Maniace, Salvatore Pinzone, è abbastanza tranquillo, “La scossa è durata pochi secondi, ma ci ha permesso di capire in maniera evidente che era un terremoto, comunque per ora sembra tutto a posto”. Dello stesso avviso anche il sindaco di Maletto, Pippo De Luca, “La scossa si è sentita in maniera evidente, per fortuna è anche un periodo di vacanza e le scuole erano chiuse. Stiamo monitorando la situazione, e finora non abbiamo avuto segnalazioni di danni”. C’è da dire che da qualche giorno i Nebrodi e la costa orientale della Sicilia, sono stati interessati da scosse sismiche, anche se di entità minore, restiamo in attesa di aggiornamenti.

A Maniace, in particolare, è stato attivato il Centro Operativo Comunale e continuano i sopralluoghi nelle contrade Pezzo e Petrosino. Al momento non si registrano danni a persone e cose.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php