Live Sicilia

Intervista al centrocampista argentino

Paglialunga ci crede:
"Cattivi verso il traguardo"

VOTA
1/5
1 voto

catania calcio, paglialunga, serie a, Sport
TORRE DEL GRIFO (Mascalucia). Sperava di trovare più spazio. Di giocare di più. Ma Mario Paglialunga, formidabile gregario nella spedizione di argentini giunti alle falde dell’Etna, vuole giocarsela sino in fondo. La lotta per una maglia da titolare è ufficialmente scattata in quella remontada contro la Sampdoria alla quale lui stesso ha dato vita. E Paglialunga a Catania ci vuole rimanere. Ed anche a lungo.

“A Catania ero arrivato con il mio entusiasmo convinto che avrei potuto giocare più spesso – dice il centrocampista rossoazzurro -: purtroppo mi sono infortunato e non ho trovato molto spazio ma nella vita il lavoro paga sempre. Il mio obiettivo personale è quello di dare il massimo per la squadra: io ci credo che posso riuscire a conquistare un posto da titolare. Poi, dipende dalla società confermarmi o cedermi in prestito. Io a Catania sto bene: è una città molto simile a Rosario, lì stavo bene sia per la simpatica che per il calore dei tifosi. Un calore che ho riscontrato anche a Catania”.

E Paglialunga, esprime con forza sulla sua esperienza nel capoluogo etneo: “Qui c’è un’atmosfera ed un gruppo fantastico. Tutti i miei compagni sono stati molto felici per il mio primo gol in campionato: è stata una grande gioia anche per me. Ed il Catania è la mia famiglia. Certo, è vero che sinora ho giocato in un ruolo non mio dato che di solito agisco davanti alla difesa. Ma va bene così: adesso c’è solo da cancellare la partita di Pescara. Questi sono errori dai quali imparare per crescere e noi dobbiamo essere più e cattivi e concentrati”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php