Live Sicilia

Autostrade del mare

Ecobonus, Anita: "Spiragli"
Gibiino: "Ancora prematuro"

VOTA
0/5
0 voti

Angelo Di Martino, anità, Ecobonus, Vincenzo Gibiino, Catania, Economia
Ecobonus Antornio Di Martino

Angelo Di Martino, presidente Ania - Confindustria



CATANIA - "Si aprono spiragli per lo sblocco dell’Ecobonus destinato alle autostrade del mare". Lo afferma in una nota l'associazione Anita, l'associazione degli autotrasportatori di Confindustria che rappresenta oltre 3.000 associati. "L’erogazione dei contributi spettanti alle imprese dell’autotrasporto che hanno utilizzato il trasporto combinato strada-mare - spiega l'assiociazione - potrebbe infatti essere giunta al sospirato giro di boa e ridare ossigeno al comparto. La Commissione europea, dopo un lungo iter che ha visto anche l’apertura di un’indagine formale nei confronti dell’Italia relativamente all’agevolazione, perché in contrasto con le norme sugli aiuti di Stato, sembrerebbe ora orientata ad autorizzare l’erogazione degli incentivi, già concessi per il triennio 2007/2009, ma limitatamente all’anno 2010".

“Una rapida soluzione della questione – spiega il presidente 
Angelo Di Martino - è vitale per ridare certezza alle imprese e scongiurare il pericolo fallimento per centinaia di operatori del settore. La mancata erogazione dei contributi sui quali le imprese hanno fatto affidamento in questi anni, ha causato pesanti squilibri finanziari. Paradossalmente, le aziende che hanno deciso di puntare sull'intermodalità, venendo incontro alle esigenze di decongestionamento del traffico su gomma, sono state penalizzate. Oggi, grazie anche all'intervento di Anita, che ha mantenuto un dialogo costante con il ministero dei Trasporti e con le autorità comunitarie si prospetta una soluzione che potrà finalmente soddisfare le legittime aspettative delle imprese, soprattutto siciliane, già marginalizzate da un pesante svantaggio geografico e infrastrutturale”.

Ecobonus

Il parlamentare PdL Vincenzo Gibiino



Ma sulla questione interviene parlamentare e coordinatore cittadino del Pdl Vincenzo Gibiino: "L’Ecobonus è ancora al vaglio della Commissione europea che ha aperto un’inchiesta. Rilasciare dichiarazioni su un possibile via libera di Bruxelles, ad oggi, oltre ad essere prematuro, potrebbe rivelarsi pericoloso per la buona riuscita di una battaglia che mi vede impegnato in prima linea accanto alle associazioni di categoria”.

“Gli autotrasportatori siciliani stanno vivendo un momento difficilissimo - continua Gibiino -. In virtù del provvedimento in favore delle vie blu si sono impegnati in investimenti importanti che adesso gravano pericolosamente sui loro bilanci. È nostro dovere lavorare in Unione Europea affinché le risorse vengano stanziate, ma bisogna astenersi dall’alimentare facili speranze”.

“Come ultimo atto prima dello scioglimento delle Camere - conclude Gibiino - ho presentato insieme all’on. Garofalo un ordine del giorno con il quale si impegna il governo ad intervenire con tempestività nei riguardi della Commissione europea al fine di sbloccare le risorse relative all’Ecobonus, e a studiare, in caso di verdetto negativo, differenti forme di incentivi a favore delle imprese di autotrasporto”.

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php