Live Sicilia

Parla il Mister

Maran tira le somme:
"Sinora, grande stagione"

VOTA
0/5
0 voti

catania calcio, maran bergessio, Sport
TORRE DEL GRIFO  (Mascalucia). Per il Catania le vacanze natalizie sono già finite. Si lavora duro a Torre del Grifo per preparare al meglio la doppia sfida campionato/coppa che vedrà di scena i rossoazzurri nel giro di appena tre giorni: il 5 in casa contro il Torino; l’8 all’Olimpico di Roma contro la Lazio. E mister Maran, intanto, tira le somme dell’anno ormai passato. Per lui, è stato in ogni caso un 2012 esaltante: “Ho vissuto due percorsi davvero entusiasmanti. Il primo perché sono arrivato ad un passo dal regalare un sogno ad una città: quella di Varese: peccato non aver coronato l’avventura con la promozione. L’avremmo meritata ma quella finale play off con la Sampdoria ci è stata fatale. E la seconda parte è altrettanto entusiasmante. Ai piedi dell’Etna è stato tutto entusiasmante. E adesso, siamo qua a commentare un inizio di stagione sicuramente positivo; possiamo camminare a testa alta e tutto ciò mi rende orgoglioso. Anzi, devo dire che a Catania già il primo giorno che sono arrivato mi sono sentito orgoglioso”. Il tecnico trentino ripercorre, poi, le sfide di questo inizio campionato: “Beh, penso ad esempio alla vittoria sfiorata all’Olimpico di Roma, al successo in extremis col Genoa, e poi, il pareggio casalingo contro il Napoli nonostante l’inferiorità numerica. In quest’ultima, speravo che il tiro di Gomez nei minuti finale finisse in rete, sarebbe stato il giusto premio per noi la vittoria di una gara in cui il Catania ha lottato e sofferto sino all’ultimo". C’è , ovviamente, anche quella partita maledetta. Anzi, “la partita maledetta”: “A Palermo, tutto è cominciato male ed è finito peggio. C’è stata molta amarezza ma si è trattato di una giornata infelice. Gli episodi di cui essere fieri sono molti di più”. E poi: La classifica dice chiaro che si sta andando per il verso giusto e per una squadra che punta a salvarsi è importante aver chiuso il 2012 a quota 25 punti con uno dei migliori attacchi della Serie A”.

Intanto, lentamente Bergessio pare recuperare dall’infortunio muscolare tant’è che ha già ricominciato a correre con parecchia intensità. Difficile un recupero dai tempi brevi, invece, per Alvarez. Inizio 2013 di lavoro per i rossoazzurri con una buona notizia per i supporters etnei: il 2 gennaio dalle 14.30, dopo tanto tempo, sarà possibile assistere alla seduta di lavoro al campo di Torre del Grifo. Il viatico migliore per cominciare assieme al “dodicesimo uomo in campo” un 2013 pieno di ambizione.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php