Live Sicilia

ACIREALE

Approvato Bilancio 2012
Garozzo: "Conti in equilibrio"

VOTA
0/5
0 voti

acireale, bilancio 2012, comune, Garozzo, Politica
CATANIA - Il sindaco Nino Garozzo commenta l’approvazione del Bilancio 2012 da parte del Consiglio comunale: “Abbiamo approvato un Bilancio a fine esercizio come imposto dalle finanziaria regionale e nazionale, mantenendo tutti gli equilibri di bilancio e il rigore finanziario di questi anni. Numeri alla mano, abbiamo dimostrato come rispetto al precedente sistema Ici, con l’Imu il Comune abbia solo parzialmente coperto i tagli dello Stato e della Regione, dovendo aggiungere risparmi di spesa per circa 3 milioni di euro, assicurando i servizi essenziali. Il nostro, è tra gli enti che godono di affidabilità nei conti ma questo non ci fa dimenticare le vessazioni finanziarie che i comuni subiscono e che senza una inversione di rotta degli enti sovra ordinati, diverranno insostenibili. La previsione di spesa per le assunzioni è prevista per il 2013-2014, i cui bilanci dovranno ancora essere esitati, quindi è infondata ogni notizia diversa. Sono però dell’avviso che il piano assunzioni non dovrà appesantire, come in passato, le casse comunali e non dovrà comportare l’impiego di tutte le somme a disposizione, ma solo di una parte per figure necessarie. Il Comune non può essere uno stipendificio e le assunzioni dovranno essere necessarie. Faremo sì dei bandi, ma per importi minori alle possibilità per non ingessare la spesa comunale”.

L’assessore al Bilancio, nonché vice sindaco, Mario Pavone, sottolinea: “Ringrazio il Consiglio per l’approvazione di un atto che, a fine anno, in realtà poco influenza il 2012. Va evidenziato come questo Comune tra difficoltà oggettive, anche dettate da norme in costante evoluzione (l’ultima di inizio dicembre) abbia saputo chiudere il Bilancio in equilibrio rispettando tutti i criteri, compreso il famoso Patto di Stabilità. Altri comuni invece si trovano a sforare questi parametri con gravissime ripercussioni, in termini di tassazione e servizi sui cittadini. Pertanto, la corretta strategia di rigore finanziario ha permesso il raggiungimento del risultato”.

L'uffio stampa del Comune ha diramato una nota in merito al caso dei fitti passivi." In relazione ai fitti d'immobile -  l'Amministrazione comunale precisa - che tutti i fitti degli immobile in cui erano allocati uffici comunali, poi trasferiti nel Centro uffici di S.Cosmo, sono stati dismessi, fatto eccezione per il fitto di corso Sicilia (ex Ufficio tecnico) che l'Amministrazione ha messo a disposizione del Tribunale perchè possa ospitare gli Uffici del giudice di pace, anche al fine di consentire al Commssariato della polizia di Stato di fruire nella sua completezza dell'edificio comunale di corso Umberto".

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php