Live Sicilia

Dopo la rapina in via Garibaldi

Gioiellieri chiedono sicurezza
Incontro con il questore Cufalo

VOTA
0/5
0 voti

Antonino Cufalo, Catania, Catanias, confcommercio, Mario Giuffrida, Catania, Economia
gioiellieri chiedono più sicurezza e incontrano il questore Cufalo

Mario Griffrida, presidente Ado Confcommercio



CATANIA - Il presidente dell’ADO, l’associazione dei dettaglianti orafi della Confcommercio, Mario Giuffrida ha incontrato stamattina il questore di Catania Antonino Cufalo, in seguito all’ennesima rapina avvenuta appena due giorni fa in una gioielleria di via Garibaldi.

Ho ritenuto opportuno manifestare prontamente le preoccupazioni di tutta la categoria in merito all’escalation di rapine che sempre più di frequente si consumano ai danni di colleghi gioiellieri a Catania e in provincia. Dal questore – riferisce il presidente Giuffrida - ho avuto rassicurazioni sulla massima collaborazione da parte delle forze dell’ordine e garanzie di maggior controllo del territorio. Ho sollecitato l’attivazione del sistema di vigilanza sulle strade cittadine, buon deterrente contro rapine e scippi, e auspichiamo che al più presto sia reso funzionante”.

Intanto intere vie del centro vanno incontro alla desertificazione: non bastasse la crisi del momento, aumenta il numero delle botteghe sfitte e l’utenza è sempre più attratta dai centri commerciali in periferia, più facilmente raggiungibili e dotati di parcheggi. Tutti fattori che contribuiscono a un lento degrado dei quartieri del centro. La Confcommercio ha più volte denunciato lo stato delle cose. Ancora una volta interviene il presidente provinciale di Confcommercio Riccardo Galimberti.

“La Confcommercio garantisce sostegno a 360 gradi agli associati ma tutto il comparto degli operatori economici non può essere abbandonato dalle istituzioni a dalle forze dell’ordine – afferma Galimberti – Per questo non smetteremo mai di richiamare l’attenzione sulle problematiche che affliggono la categoria, così a Sindaco e assessore di competenza chiediamo maggior decoro nelle vie del centro, pulizia, illuminazione e alle forze dell’ordine più controllo del territorio e maggiore sicurezza sulle strade. Siamo fermamente convinti che i risultati si ottengono se ognuno farà la sua parte, pertanto siamo sempre disponibili a confrontarci sui problemi dei commercianti nei tavoli istituzionali”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php