Live Sicilia

Corte dei conti

Procedura di dissesto
Esecuzione sospesa

VOTA
5/5
7 voti

comune di catania, corte dei conti, dissesto finanziario, Catania, Politica
CATANIA – La Corte dei Conti ha sospeso la procedura di dissesto, di fatto avviata con l’invio dell’ultima nota dello scorso 4 dicembre nella quale veniva descritta una situazione al limite e si invitava l’amministrazione a correre ai ripari, approvando la procedura per aderire al Fondo di rotazione, il cosiddetto decreto “Salva Enti”, con l’approvazione del piano di risanamento.

In seguito all’audizione dello scorso 13 dicembre, l’organo di controllo ha infatti stabilito di sospendere la procedura di dissesto, riservandosi del tempo per inviare la relativa delibera. Si può dunque tirare un sospiro di sollievo, ma per pochi giorni. Il piano di di riequilibrio finanziario predisposto dall’amministrazione per aderire al Fondo di rotazione, infatti, dovrà approdare in consiglio comunale entro il prossimo 23 gennaio e l’assise dovrà dare il via libera entro i successivi 15 giorni. Poi, il documento dovrà essere trasmesso nuovamente alla Corte che, una volta approvato, la inoltrerà al Ministero dell’Economia.

Superato l’ostacolo dell’audizione presso la Corte dei Conti, quindi, rimane da verificare se l'amministrazione riuscirà a predisporre il piano in tempo - a tal proposito, il Ragioniere generale, Giorgio Santonocito, ha scritto al direttore e al segretario generale (LEGGI QUI) di comunicare, entro domani, gli "eventuali debiti fuori bilancio non ancora comunicati alla ragioneria -  e quale sarà l’atteggiamento dei consiglieri comunali che, però, difficilmente porteranno il Comune al dissesto economico. Se così facessero, infatti, per loro scatterebbe la procedura prevista in questi casi: incandidabilità per 10 anni, oltre all’onta di avere sancito il fallimento della città.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php